-

-

-

    CERIPNEWS ®
NOTIZIE

   Aggiornamenti
   sugli eventi
   scolastici
   più rilevanti

- -

-

-      

-
-
03990-alunno-autistico-maltrattato

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-15/12/2018-06:00
-

Alunno autistico maltrattato

--
Causa a Venezia dopo oltre 5 anni dai fatti lamentati
--
Maltrattato, picchiato, umiliato, offeso e schernito a più riprese dall’insegnante di sostegno e dall’operatrice sociosanitaria. I due hanno infierito su uno studente autistico vicentino di 15 anni che, ovviamente, non poteva reagire ai ceffoni, calci e colpi sferrati con il righello o le forbici.
I fatti risalgono al 2013 ma adesso il Miur si tira fuori escludendo ogni responsabilità per il comportamento delle due donne. Adesso la causa a Venezia per i maltrattamenti inferti al minore, con richiesta di danni morali e esistenziali.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03991-notizie-miur

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-15/12/2018-06:00
-

Notizie dal Miur

--
Mobilità – Concorso – Cessazioni
--

Prosegue il confronto  sulla Mobilità del personale docente per il triennio 2019/20 - 2021/22. Per i trasferimenti da sostegno a posto comune si è convenuto di non introdurre alcun  limite al movimento. Sono state confermate le fasi comunali, provinciali e interprovinciali.
A margine dell'incontro,  l'amministrazione ha fornito i dati relativi alle domande di partecipazione al concorso straordinario al Sistema,  i cui termini scadevano ieri. Le domande di partecipazione  sono state 42.708 mentre le procedure richieste sono state 48.472. Il  37,25% delle domande è stato presentato da docenti già di ruolo.

L'amministrazione ha fornito altresì i dati relativi alle domande al SIDI delle cessazioni che si riassumono come di seguito indicato: docenti: n. 15.190, ata: n. 4.448, personale educativo: n. 34, IRC: n. 181. Questi dati non comprendono i pensionamenti d'ufficio che l'anno scorso ammontavano a circa 5.000 docenti. Il prossimo incontro è previsto per il giorno 20 dicembre p.v.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03992-bidelli-intossicati

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-15/12/2018-06:00
-

Bidelli intossicati a Roma

--
Il fumo causato da un incendio sviluppatosi in una scuola
--

Tre collaboratori scolastici sono rimasti intossicati dal fumo causato dall’incendio sviluppatosi in una scuola media dell’Appio di Roma. Il rogo, che i tre operatori tentavano di spegnere, in attesa dei vigili del fuoco sarebbe stato causato da un corto circuito che ha coinvolto i locali del seminterrato. Gli alunni sono stati prontamente allontanati dalla scuola.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03993-contratto-ds-ok

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-15/12/2018-06:00
-

Contratto Ds ok

--
Oltre ai compensi, raggiunti importanti traguardi politici
--

Conclusa la trattativa sul contratto dei Ds. L’accordo sottoscritto prevede la piena equiparazione, entro il 31/12/2018, ai dirigenti pubblici dello stesso comparto per quanto riguarda la retribuzione parte fissa. Si tratta di un obiettivo di grande significato politico, da tempo perseguito e finalmente raggiunto con un contratto che anche per questo assume una rilevanza straordinaria. A ciò si aggiunge l’incremento derivante da fondi contrattuali, pari a 159 di media euro mensili, a decorrere da gennaio 2018.

Fondamentale aver restituito alle Relazioni Sindacali temi come la valutazione e le misure riguardanti la prevenzione dello Stress Lavoro-Correlato, così come è molto importante l’istituzione di un Comitato paritetico per verificare le ricadute in termini di innovazione. Tra le novità, anche il riconoscimento della possibilità di ottenere il rientro al ruolo di provenienza entro i primi 5 anni di ruolo.
Si riconosce inoltre la possibilità di delegare funzioni e potere di firma in caso di assenza, mentre tutti gli obblighi vengono più puntualmente ricondotti agli ambiti delle funzioni organizzative e gestionali proprie della dirigenza scolastica.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03980-indagine-eurostudent

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-14/12/2018-06:00
-

Italiani più “secchioni” d’Europa

--
VIII Indagine Eurostudent 2016-2018 presentata al Miur
--

Gli studenti italiani sono tra i più studiosi dell’Unione europea, ma in tempi di crisi la laurea non basta. Per questo mirano a proseguire la formazione con percorsi post-universitari che possano aprire gli orizzonti.
Impegnano nello studio quasi 44 ore settimanali, il 30% in più della media calcolata nell’Ue, ed oltre la metà intende continuare gli studi dopo la laurea e non appena possibile si dà da fare con piccoli lavori part-time in modo da non pesare oltre misura sulle famiglie.
E’ l’identikit dei giovani universitari tracciato dall’ VIII Indagine Eurostudent per il periodo 2016-2018 presentata al Ministero dell’Istruzione.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03981-insegnante-biella

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-14/12/2018-06:00
-

Insegnante di Biella tra i 50 finalisti del Global Teacher Prize

--

Il vincitore sarà annunciato al Global Education and Skills Forum di Dubai, domenica 24 marzo 2019

--

Il prof. Giuseppe Paschetto, docente di Matematica e Scienze presso la Scuola Secondaria di primo grado A. Garbaccio di Mosso, (BI), è tra i 50 finalisti selezionati fra decine di migliaia di candidature da 179 paesi per il Global Teacher Prize 2019 della Varkey Foundation (globalteacherprize.org). Il vincitore sarà annunciato al Global Education and Skills Forum di Dubai, domenica 24 marzo 2019.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03982-mondo-universitario

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-14/12/2018-06:00
-

Mondo universitario alla ribalta

--
Normale addio a Napoli, nasce la Scuola Superiore Meridionale - Università, emendamento su assunzioni
--
Normale addio a Napoli, nasce la Scuola Superiore Meridionale
Soluzione all’italiana a Napoli, nasce la Scuola Superiore Meridionale all’università Federico II senza il marchio “Normale” che resta a Pisa, con il sindaco leghista che esulta. L’ateneo federiciano ottiene un finanziamento di 50 milioni di euro per l’assunzione di ricercatori e docenti universitari. Il ministro Bussetti spiega che con questo progetto si apre una nuova stagione per le valorizzazione delle eccellenze del Sud. Si tratta di un’azione di sistema, attesa da decenni, con cui il governo intende estendere al Meridione un modello formativo vincente che ci viene invidiato in tutto il mondo.
* * * * *
Università, emendamento su assunzioni
Il Miur, con un emendamento presentato al Senato, allarga la maglia dei turnover per gli atenei italiani virtuosi che consentirà dal 2019 altri 440 professori ordinari ai 2mila già sbloccati per quest’anno. Secondo il Ministro, per la prima volta, dopo tanti anni, tornano a crescere le assunzioni che garantiranno la qualità dell’offerta formativa e si ridurrà il rapporto docenti/alunni che è inferiore a quello di molte università straniere.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03966-natale-compiti-buon-senso

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-13/12/2018-06:00
-

Il Natale tra compiti e buon senso

--
Il Ministro, invece di pensare alla circolare sui compiti a casa, dovrebbe occuparsi di tempo scuola, organici, finanziamenti e soprattutto di contratto per tutto il personale della scuola
--
La circolare sui compiti a casa per le vacanze di Natale continua fare discutere il mondo della scuola e le famiglie, prima ancora di essere pubblicata.
Appare quanto meno strano che da un lato si affermi la piena autonomia delle scuole e dall’altro si annuncia un “pressante invito” ai docenti di non gravare di compiti eccessivi gli alunni per le prossime faste natalizie.
Noi continuiamo ad affermare che il Ministro, invece di pensare alla circolare sui compiti a casa, dovrebbe occuparsi di tempo scuola, organici, finanziamenti e soprattutto di contratto per tutto il personale della scuola.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03967-prescrizione-contributi-pensionistici

-
CERIPNEWS  NOTIZIE XVIII-13/12/2018-06:00
-

Proroga termini prescrizione contributi pensionistici

--
Circolare n. 117/2018: nuova scadenza: 1° gennaio 2020
--
Con circolare INPS prot. 117 dell' 11/12/2018 l'Istituto ha prorogato di un ulteriore anno il termine di prescrizione dei contributi pensionistici. La scadenza del 1° gennaio 2019 è pertanto  differita al 1° gennaio 2020.
PER LEGGERE E/O SCARICARE LA CIRCOLARE:  2018-12-13-circolare-inps

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03968-nostra-mala-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-13/12/2018-06:00
-

La nostra mala scuola

--
Maestro minacciato di morte e preso a calci e pugni - Furto a scuola: rubati 70 pc e soldi -
Bidelli assunti con falsi diplomi - Spray urticante a Palermo
--
Maestro minacciato di morte e preso a calci e pugni
È finito in ospedale con prognosi di sospetta frattura del setto nasale un maestro di scuola primaria di Milano picchiato dalla madre e dello zio di un ragazzino che, a suo dire, sarebbe stato picchiato dal docente.
* * * * *
Furto a scuola: rubati 70 pc e soldi
Saccheggiata la scuola dell’infanzia e primaria di Cesena dove sono scomparsi 70 dispositivi elettronici tra pc e tablet ed anche 10mila euro raccolti quale fondo cassa per il mercatino di Natale.
* * * * *
Bidelli assunti con falsi diplomi
In Veneto è scoppiato il caso di alcuni bidelli, tutti provenienti dalla Campania, assunti a scuola con falsi diplomi. L’assessore alla Scuola intende fare chiarezza e chiede la massima collaborazione alla regione Campania per accertare se alle autocertificazioni prodotte corrispondano davvero dei diplomi che, a quanto pare, sarebbe stati rilasciati a parte di istituti fantasma che non hanno lasciato traccia alcuna dei loro registri.
* * * * *
Spray urticante a Palermo
Le imbecillità sono contagiose a quanto pare, e difatti lo spray urticante ieri è circolato in una classe di una scuola di Palermo. Nessun danno serio, a quanto pare, ma solo malore e bruciore agli occhi.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03946-valorizzazione-identita-culturale

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-12/12/2018-06:00
-

Valorizzazione identità culturale siciliana

--

Lagalla: “A breve avviate attività didattiche”

--

Si è riunito a Palazzo d’Orleans, alla presenza del Presidente Nello Musumeci e dell’assessore Roberto Lagalla il tavolo tecnico per la valorizzazione dell’identità siciliana presso gli Istituti scolastici. A seguito dell’apprezzamento espresso dalla Giunta regionale per le Linee Guida sull’attuazione delle norme relative alla promozione del patrimonio storico e linguistico regionale, si è deciso di procedere, in stretta collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, con l’individuazione delle modalità operative e degli strumenti utili allo svolgimento di attività didattiche volte ad un approfondimento dei temi legati alla cultura siciliana.
A breve saranno individuate le scuole-polo per l’avvio delle attività e saranno disciplinate le modalità attraverso cui i ragazzi avranno l’opportunità, durante il loro calendario scolastico, di approfondire, conoscere e sperimentare i tratti tipici dell’identità siciliana nelle sue più diverse espressioni, sia attraverso attività didattiche frontali sia attraverso laboratori creativi, rappresentazioni teatrali, produzioni video, testi multimediali e iconografici, realizzati anche attraverso dispositivi digitali. Saranno suggerite iniziative utili ad intraprendere un percorso formativo e conoscitivo del patrimonio linguistico, letterario e storico regionale, in vista dell’evento culminante del 15 maggio 2019. L’obiettivo sarà quello di consolidare nei giovani studenti il senso di appartenenza ad una società in evoluzione, attraverso una più approfondita conoscenza dei confini identitari che raccontano il valore e la storia della Regione Siciliana.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03947-gestione-carriera

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-12/12/2018-06:00
-

Gestione carriera del personale della scuola

--
Aggiornamento in applicazione del CCNL 2018
--

Con Avviso pubblicato sulla rete INTRANET (leggi allegato),  il  MIUR ha comunicato che le funzioni di Gestione della carriera del personale della scuola sono state aggiornate in applicazione del CCNL 2018.

PER LEGGERE E/O SCARICARE IL FILE:  2018-12-12-avviso-miur.pdf

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03948-graduatoria-incarichi-presidenza

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-12/12/2018-06:00
-

Regione Siciliana, graduatoria incarichi di presidenza
nei Licei artistici

--
D.D.G. n. 7001/2018 – Validità biennio scolastico 2018-2020
--
Il Dirigente generale dell’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione professionale della Regione Siciliana ha pubblicato il D.D.G. n. 7001 del 6 dicembre 2018 relativo alla graduatoria regionale permanente per il conferimento degli incarichi di presidenza nei licei artistici regionali.
PER LEGGERE E/O SCARICARE IL FILE:  2018-12-12-graduatoria-regionale.pdf

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03949-la-mala-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-12/12/2018-06:00
-

La mala scuola

--
Spray a scuola - Scuola distrutta da baby gang - Ragazzini aggrediscono un autista
--

Spray a scuola
Due stupide bravate hanno creato il panico in altrettante scuole di Pavia e del Cremonese per uno spray urticante spruzzato negli spogliatoi della palestra. 48 studenti sono rimasti intossicati. Il copione si è ripetuto a Soncino (Cremona) dove una ragazza di 14 anni ha spruzzato il aria il gas urticante. Cinque studenti sono finiti all’ospedale.
* * * * *
Scuola distrutta da baby gang
Non hanno saputo motivare il gesto di aver vandalizzato una scuola elementare i tre giovani, età compresa tra i 14 ed i 16 anni, autori della folle devastazione della scuola elementare di Marcianese avvenuta la sera del 4 dicembre scorso. Sei giorni di indagini serrate sono stati sufficienti ad accertare gli autori della scorreria e denunciare i giovani.
* * * * *
Ragazzini aggrediscono un autista
Ubriachi, a tarda sera, pretendevano di salire sull’autobus senza biglietto a Busto Arsizio (Varese). Alle proteste dell’autista la reazione è stata violenta: ho hanno aggredito, riprendendo il tutto con il cellulare. I quattro studenti 14enni, residenti nell’alto Milanese, sono stati denunciati dalla Polizia per aver malmenato il conducente.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03952-imprese-pulizia

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-12/12/2018-06:00
-

Le imprese di pulizia contro la stabilizzazione dei precari

--

Contestato il ddl sulla internalizzazione del personale Ata

--

Le imprese di pulizia non l’hanno gradito proprio l’emendamento al ddl di Bilancio, approvato alla Camera, che prevede la maxi-stabilizzazione dei collaboratori scolastici.
In una nota congiunta Anip – Confindustria, Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative Lavoro e Servizi si schierano contro la modifica che chiude un ventennio di tentativi (mancati) di esternalizzazione e lamentano anche il rischio di un’uscita extra per le casse dello Stato.

Nel comunicato le imprese di pulizia manifestano «forte preoccupazione» per la scelta di internalizzare il personale Ata  impegnato nei servizi di pulizia e di sicurezza presso le scuole italiane «tramite l’utilizzo di fondi destinati alla prosecuzione degli appalti di pulizia delle scuole stanno andando avanti e sembrano aver registrato nelle ultime ore una consistente concretezza» e la manifesta demonizzazione delle aziende di settore in merito alla qualità dei servizi erogati e dei costi sostenuti per gli addetti.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03926-internalizzare-servizi

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-11/12/2018-06:00
-

Internalizzare i servizi di pulizia nelle scuole

--
Prevista l’assunzione di 12mila collaboratori scolastici
--

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato l’emendamento alla Legge di Bilancio 2019 per internalizzare i servizi di pulizia nelle scuole dalla materna alle superiori a partire dal 1° gennaio 2020 con assunzioni pari a 12 mila collaboratori scolastici.
Il compito di tenere pulite le classi, i corridoi, la palestra e i bagni degli istituti da qualche anno spetta ai collaboratori messi in campo dalle cooperative esterne; si tratta di quasi 12 mila persone che lavorano con contratti a tempo determinato e nella stragrande maggioranza dei casi con un part time.

Adesso la situazione potrebbe cambiare: è in arrivo un concorso per bidelli da portare a scuola nel 2020 circa 12 mila. La Commissione Bilancio della Camera, infatti, ha approvato l’emendamento alla Legge di Bilancio 2019 per internalizzare i servizi di pulizia nelle scuole dalla materna alle superiori a partire dal 1 gennaio 2020.
Il progetto prevede che per ricoprire i posti necessari il Miur avvierà una selezione per titoli e colloqui per poi procedere alle assunzioni. Il reclutamento è rivolto al personale impegnato nelle scuole senza soluzione di continuità, dipendente a tempo indeterminato presso le imprese che hanno l’appalto per svolgere i servizi di pulizia negli istituti. La procedura andrebbe quindi ad assumere chi già lavora per le ditte esterne e che, quindi, verrebbe internalizzato.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03927-bimbo-picchiato-a-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-11/12/2018-06:00
-

Bimbo picchiato a scuola

--
Preso a pugni e calci e colpito con il compasso e un coltellino
--
Presunto caso di bullismo tra i banchi di una scuola barese. A denunciarlo ai Carabinieri il padre di un bambino di 11 anni che in un esposto dettagliato ha riportato il doloroso racconto del piccolo. Il branco, composto da tre ragazzi più grandi di lui, lo avrebbe minacciato e picchiato più volte, pretendendo anche dei soldi. La vittima per colpa delle vessazioni subite da una settimana non va più a scuola.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03928-scuola-in-ospedale

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-11/12/2018-06:00
-

Scuola in ospedale per 70mila bimbi

--
Il ministro Bussetti:” Eccellenza da potenziare”
--
“La scuola in ospedale è un elemento di eccellenza che vogliamo potenziare”. Lo ha dichiarato il ministro del Miur, Marco Bussetti, riconoscendo al servizio prestato a studenti con gravi malattie di seguire le lezioni nonostante il ricovero. A frequentare la scuola in ospedale, lo scorso anno, sono stati quasi 70mila bimbi e ragazzi, ed il numero è in crescita.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03929-busta-non-incollata

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-11/12/2018-06:00
-

Busta non incollata, candidato escluso

--
Il candidato che non incolli i lembi della busta con le generalità è escluso dal concorso
--
Il candidato che non incolli i lembi della busta con le generalità è escluso dal concorso. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza n. 5571/2018 che ha respinto il ricorso di un candidato scarta da una pubblica selezione poiché la busta risultava non incollata.
Riportata la notizia P. A. Palumbo sul quotidiano ItaliaOggi, precisando che l’art. 14 del Regolamento dei concorsi (Dpr 487/1994) prescrive che la candidato sono consegnate due buste, una grande ed un piccola. Il candidato dopo aver svolto la prove mette i fogli nella busta grande, scrive le generalità sul cartoncino e lo chiude nella busta piccola, pone la busta piccola nella grande che chiude e consegna.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03930-contrato-ds

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-11/12/2018-06:00
-

Contratto Ds, settimana decisiva

--
Convocazione per mercoledì 12 dicembre, ore 14:30
--
Questa settimana è decisiva per il contratto dei dirigenti scolastici. L’ARAN ha anticipato la convocazione, originariamente prevista per il 13 dicembre, al giorno 12 alle ore 14:30; forse un segnale positivo per rompere gli indugi che per troppo tempo hanno ostacolato la chiusura delle trattative.
Lo stato dei lavori è ormai avanzato ma, nonostante i progressi compiuti, rimangono alcuni nodi rispetto alle modalità applicative dell’istituto della recidiva, alla regolazione della mobilità interregionale, al richiamo anche nel CCNL dei limiti di responsabilità del dirigente scolastico in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, alla previsione di organismi paritetici per discutere le modalità con le quali le innovazioni legislative indirizzate all’intera P.a. possano trovare applicazione nella scuola.
Rimangono inoltre da definire compiutamente fondamentali aspetti retributivi, sui quali ancora non c’è sufficiente chiarezza a causa del ritardo del MEF nel certificare il FUN e del MIUR nel definire la quota rimanente dei 35 milioni di euro del FUN 2017/2018 che deve essere destinata al conseguimento dell’equiparazione della retribuzione di posizione di parte fissa, che va corrisposta entro la vigenza di questo contratto.
[Fonte: Dirigenti News Cisl Scuola]

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03906-niente-bonus

-
CERIPNEWS  NOTIZIE XVIII-10/12/2018-06:00
-

Niente bonus ai 18enni più ricchi

--
Ridotto l’impegno di spesa a 230 milioni di euro nel 2019
--
Come aveva anticipato il ministro per i Beni Culturali Alberto Bonisoli, il governo sta mettendo mano ai 500 euro destinati ai 18enni, cambiando la platea dei beneficiari. Secondo quanto previsto in un emendamento alla manovra approvato il Commissione Bilancio i 18enni avranno accesso alla Card Cultura, e diversamente dal bonus 18app, che sarà distribuito a pioggia, legato all’Isee, ovvero alla dichiarazione dei redditi che ne determinerà la platea, fissando un tetto al di sopra del quale non si avrà accesso allo stanziamento che si presume possa ridurre i beneficiari almeno del 15-20 per cento rispetto agli anni scorsi e in tal senso sono stati stanziati 230 mln/euro nel 2019 invece degli attuali 290 mln/euro, anche perché l’impegno di spesa, sulla base delle richieste arrivate a giugno, è stato pari a 208mln/euro.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03907-sostegno-primo-ciclo

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-10/12/2018-06:00
-

Bando sostegno primo ciclo

--
Il CSPI deve esprimere parere entro il 23 dicembre prossimo
--
Potrebbe uscire entro questo mese il bando del Tfa sostegno per il primo ciclo per 14mila partecipanti. Il nuovo Tfa sostegno è riservato ai soli docenti abilitati è in attesa del parere del CSPI che deve esprimersi entro il 23 dicembre prossimo.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03910-mala-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-10/12/2018-06:00
-

La nostra mala scuola

--
Alunno modello querela prof per un 3 in inglese - Papà arrestato ai domiciliari picchia il prof - Rissa in classe con botte al rivale
--
Alunno modello querela prof per un 3 in inglese
Aveva fatto scena muta nell’interrogazione di fine anno
Uno studente modello di Udine ha deciso di querelare il professore di inglese per un brutto voto che gli era stato appioppato. E’ successo in Friuli, la scorsa primavera, in un liceo scientifico, ma il fatto è esploso solo adesso per le implicazioni giudiziarie conseguenti.
Il fatto. Uno  studente del terzo liceo, 16 anni, nelle ultime settimane di lezioni aveva fatto scena muta all’interrogazione, forse per protesta, ed era tornato al banco con un ben 3 sul registro, compromettendo così la media finale.
A luglio la questione è arrivata sul tavolo del giudice perché il ragazzo aveva querelato il docente di inglese accusando di avergli provocato uno stato di profonda prostrazione e stress per il brutto voto! Il Gip ha però archiviato la pratica, ma la famiglia si è opposta chiedendo  di poter presentare altri documenti sulle condizioni psicofisiche dello studente e che siano ascoltati alcuni compagni di classe.
* * * * *
Papà arrestato ai domiciliari picchia il prof
Nemmeno la condizione di detenuto agli arresti domiciliari ha fatto desistere un genitore gelese di “vendicare” il figlio che aveva ricevuto una nota disciplinare sul registro.
E’ accaduto presso l’istituto professionale Cnos Fap gestito dai Salesiani di Gela.
Secondo la ricostruzione il ragazzo aveva anche minacciato il docente per la nota sul registro che voleva annullata, cosa che il prof si era guardato dal fare.
La sorpresa è stata che all’ora di uscita si è presentato il nonno, prontamente avvertito, per prendere le difese del ragazzo ed anche il padre che ha aggredito il docente con un pugno in faccia colpendolo all’occhio.
L’uomo rintracciato dagli agenti di polizia è stato arrestato.
* * * * *
Rissa in classe con botte al rivale
Uno studente diciottenne di Avigliana, in provincia di Torino, ha picchiato a colpi di mazza da hockey un compagno sedicenne. Nel parapiglia sono rimasti feriti altre tre compagni di classe intervenuti ed una docente si è sentita male.
Fuggito dopo il raid punitivo il 18enne si è dato alla macchia per qualche ora, prima di presentarsi nella caserma dei CC convinto dal padre a costituirsi.
I ragazzi picchiati non hanno riportato ferite gravi e nessuno ha fatto ricorso alle cura del pronto soccorso; solo la professoressa si è recata in ospedale per un controllo.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03911-usr-sicilia-riparto-risorse

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-10/12/2018-06:00
-

USR Sicilia, riparto risorse

--
Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica
--
L’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, non comunicare che l’UCB ha vistato il Contratto Integrativa Regionale relativo all’anno scolastico 2017/2018, sottoscritto il 07/06/2018, ha trasmesso il riparto delle risorse distinte in aree a rischio, processo immigratorio e CPIA.
PER LEGGERE E/O SCARICARE IL FILE:  2018-12-10-riparto-sicilia

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03915-in-breve

-
CERIPNEWS  NOTIZIE XVIII-10/12/2018-06:00
-

In Breve

--
Assenteismo nella P.a.: impronte al posto del badge - Ok dall’Ue alle lauree contemporanee - Posti precari doppiano quelli stabili
--

Assenteismo nella P.a.: impronte al posto del badge
Ottenuto l’ok in Senato con 138 sì e 94 no, il provvedimento contro i furbetti del cartellino, incardinato nel ddl “Concretezza”, passa alla Camera per la discussione e l’approvazione. Il provvedimento, secondo le intenzioni della ministra Giulia Bongiorno, punta  migliorare la P.a. ed a rendere più difficile truffare lo Stato. Nel giro di vite contro l’assenteismo si supera così il vecchio badge ed entrano in campo i controlli biometrici dell’identità che in pratica, potranno essere fatti tramite le impronte digitali e i sistemi di videosorveglianza. Più costosi e complicati i sistemi di identificazione facciale o dell’iride.
* * * * *
Ok dall’Ue alle lauree contemporanee
La Corte di giustizia europea, con sentenza, ha dato via libera ai titoli universitari ottenuti in contemporanea in due atenei di stati membri della Ue. La Corte ha affermato il diritto alla formazione anche in altro Stato  membro anche se l’interessato ha seguito una formazione parziale a più corsi di laurea conseguiti contemporaneamente laddove i requisiti in materia di formazione stabiliti dalla direttiva siano rispettati.
* * * * *
Posti precari doppiano quelli stabili
Il lavoro a breve termine doppia quello fisso. Nell’ultimo quadriennio infatti i contratti a termine sono aumentati del 35% con 800mila occupati che si devono accontentare di un impiego he dura al massimo 12 mesi (85% del totale), mentre i contratti a tempo indeterminato si sono fermati a 460mila.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03890-mobilita-territoriale-professionale

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-07/12/2018-06:00
-

Mobilità territoriale e professionale

--
Prosegue il confronto sul Contratto Integrativo per il triennio 2019/2020-2020/2021-2021-2022
--

Prosegue al Miur il confronto sul Contratto Integrativo relativo alla Mobilità territoriale e professionale per il triennio 2019/2020-2020/2021-2021/2022 con l’aggiornamento del testo del CCNI 2015/2016. Il prossimo incontro è stato  fissato per giovedì 13 dicembre e si procederà alla conclusione dell'analisi  del testo.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03891-concorso-magistrale-candidature

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-07/12/2018-06:00
-

Concorso magistrale, via alle candidature

--
Domande da oggi fino al 21 dicembre prossimo
--

Con nota prot. 53428 del 05/12/2018 il Miur comunica che da oggi 7 dicembre  al 21 dicembre 2018 sarà disponibile la funzione per la presentazione delle candidature come presidente, componente e membro aggregato al concorso straordinario  docenti scuola infanzia e primaria.
Sarà possibile presentare la candidatura tramite la procedura informatica:
* POLIS per gli appartenenti ai ruoli di dirigenti scolastici, dirigenti tecnici e docenti del comparto scuola, anche collocati a riposo
* CINECA per gli appartenenti ai ruoli dei professori universitari, anche in quiescenza.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03892-precari-gae

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-07/12/2018-06:00
-

Precari GaE col fiato sospeso

--
Attesa per l’Adunanza del CdS del 12 dicembre
--
Mercoledì 12 dicembre p.v. ci sarà un nuovo pronunciamento dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, scaturito dalla volontà della VI Sezione dello stesso Organo di rilievo costituzionale, per stabilire se i maestri del primo ciclo in possesso di diploma magistrale debbano o meno stare nelle GaE.
Oltre 60mila docenti sperano in una soluzione opposta a quella di un anno fa; di contro, a sperare in una conferma del pronunciamento del dicembre scorso sono un numero ancora maggiore, composto da decine di migliaia di docenti più giovani, laureati e abilitatisi negli ultimi 15 anni frequentando i corsi di Scienze della formazione primaria.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03893-progettazione-gestione-pon

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-07/12/2018-06:00
-

Progettazione/gestione degli interventi PON

--
Iscrizioni aperte alla formazione gratuita online su progettazione e gestione degli interventi PON Per la Scuola 2014-2020
--
Fino al 22 dicembre 2018 è possibile iscriversi gratuitamente al corso di formazione online su “Progettazione e gestione degli interventi finanziati con il PON Per la Scuola 2014-2020”.
L’iniziativa nasce per volontà del Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale, ed è svolta in collaborazione con l’Indire.
Rivolto ai dirigenti scolastici, ai docenti, ai direttori dei servizi generali e amministrativi e al personale tecnico-amministrativo di tutte le scuole pubbliche italiane, il corso costituisce un’importante opportunità per chi è interessato ad acquisire o a consolidare competenze per utilizzare il sistema GPU 2014-2020 al fine di gestire e documentare correttamente i progetti finanziati con i fondi del Programma Operativo Nazionale (PON) Per la Scuola.
Il percorso di formazione, in avvio nei primi mesi del 2019, affronterà diversi argomenti e in particolare si concentrerà su come gestire un progetto utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal sistema GPU e su come pianificare un intervento efficace e di qualità nell’ambito del PON Per la Scuola. In base alle proprie esigenze, ciascun corsista potrà poi approfondire argomenti specifici legati al project management, alle strategie educative e agli strumenti per la richiesta del finanziamento.
Le attività formative saranno interamente fruibili online per adattarsi alle esigenze lavorative dei partecipanti e poter essere svolte in qualsiasi momento della giornata.
Cinque i moduli previsti, di 3 ore ciascuno, per una durata complessiva di 15 ore. Per ottenere la certificazione finale i partecipanti dovranno concludere almeno 3 moduli (9 ore) così articolati:
* 2 moduli obbligatori, ciascuno dei quali prevede 1 ora e mezzo di studio in autonomia e 1 ora e mezzo di webinar in modalità sincrona. Le attività di formazione saranno arricchite da materiali di approfondimento, video e risorse digitali.
* 1 modulo opzionale, per un totale di 3 ore di studio in autonomia.
Sarà il dirigente scolastico a iscrivere online il personale della propria scuola interessato alla formazione.
PER LEGGERE LA NOTIZIA:  http://www.indire.it/2018/11/23/iscrizioni-aperte-alla-formazione-gratuita-online-su-progettazione-e-gestione-degli-interventi-pon-per-la-scuola-2014-2020/

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03894-ddl-concretezza

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-07/12/2018-06:00
-

Ddl Concretezza in Aula al Senato

--
Svilito il ruolo impiegatizio e/o dirigenziale, si legittima il gossip sui dipendenti scansafatiche
--
Il disegno di legge Concretezza, che contiene anche l’introduzione dei rilevamenti biometrici per i dipendenti pubblici approda in Aula al Senato. Lo ha annunciato trionfalmente la ministra Giulia Bongiorno senza tenere conto dello svilimento del ruolo impiegatizio e/o dirigenziale e legittimando il gossip sui dipendenti scansafatiche, senza perseguire alcun obiettivo di rimotivazione e di valutazione delle competenze e delle professionalità. Non è certo un bel modo per concorrere a migliorare i pubblici servizi.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03880-dirigenti-concorso-semplificato

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-06/12/2018-06:00
-

Dirigenti, concorso semplificato

--
Lo prevede il decreto legge si semplificazione all’esame del Consiglio dei Ministri
--

Il governo Conte semplifica il concorso per Dirigenti scolastici indetto dal precedente esecutivo eliminando il corso di formazione prima dell’assunzione in ruolo. Lo prevede il decreto legge si semplificazione all’esame del Consiglio dei Ministri. L’articolo 24 del testo prevede che i candidati ammessi al corso-concorso bandito nel 2017 saranno dichiarati vincitori e assunti secondo l’ordine di graduatoria, nel limite dei posti attualmente disponibili. Farà fede il punteggio ottenuto nelle prove. Il percorso di formazione/prova sarà disciplinato con successivo decreto.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03881-scuola-libri-rete

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-06/12/2018-06:00
-

Scuola, dai libri alla Rete

--
Meno aula e più laboratorio
--
La scuola del futuro dovrà dare spazio ai laboratori con gli insegnanti registi di un modello di didattica collaborativa e attiva, in grado di sviluppare le competenze trasversali degli studenti. Si tratta di un movimento già portato avanti da tempo con scuole/istituti che si riconoscono nel Manifesto delle Avanguardie educative lanciato 4 anni fa dall’Indire, l’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa di Firenze. Partito sull’impulso dell’Istituto e di 22 scuole, oggi al Movimento aderiscono 815 istituti (217 al Nord, 199 al Centro e 399 al Sud e nelle Isole.
Tutte le scuole hanno firmato il Manifesto con i suoi 7 punti:
1) trasformare il modello trasmissivo della scuola,
2) sfruttare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e dai linguaggi digitali,
3) creare nuovi spazi per l’apprendimento,
4) riorganizzare il tempo del fare scuola,
5) riconnettere i saperi della scuola e i saperi della società della conoscenza,
6) investire sul capitale umano ripensando i rapporti,
7) promuovere l’innovazione perché sia sostenibile e trasferibile.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03882-cancellare-legge-107

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-06/12/2018-06:00
-

Cancellare la legge 107/2015, imperativo categorico per la nuova compagine politica

--
Comunicato stampa dell’Associazione Nazionale Docenti
--
«Non c’è stato un evento pubblico sulla scuola, prima dell’attuale legislatura, in cui non abbiano partecipato parlamentari o attivisti dei 5 Stelle e della Lega e che nei loro interventi non abbiano arringato i partecipanti con la frase, gridata in ogni dove, “quando andremo noi al governo cancelleremo la legge 107/2015”.
Oggi, non possiamo disconoscere che la montagna si appresta a partorire un topolino di razza pigmea e che i proponenti del progetto di legge 763 presentato al Senato nello scorso mese di agosto devono fare uno sforzo titanico per portare avanti un “atto legislativo dovuto e necessario” che eliminerà la chiamata diretta e gli ambiti territoriali: la prima già eliminata da un accordo tra le parti sociali e, ancor prima, relegata, dalla stragrande maggioranza dei dirigenti scolastici, nell’angolo delle cose dimenticate. Questi “coraggiosi e volenterosi” parlamentari, quand’anche non lo si voglia vedere, appaiono come gli ultimi moicani impegnati a presidiare il fortino sbrindellato della scuola italiana.
La legge 107 ha un solo articolo e 212 commi.  Sarebbe bastata una legge con un solo articolo per cancellarla e per riportare la scuola nell’alveo tracciato dalla Costituzione, di luogo privilegiato di elevazione culturale, civile e sociale.
Quanto poi alla compagine governativa che avrebbe dovuto realizzare i cambiamenti propagandati, la Lega ha insediato a Trastevere un ministro già dirigente scolastico e i 5 Stelle, per non essere da meno, un dirigente scolastico alla poltrona di sottosegretario che, a sua volta, ha nominato dirigenti scolastici tra i suoi più stretti collaboratori. Naturalmente, oggi, a meno che non si sia un dirigente scolastico, è difficile superare la soglia di Trastevere e incontrare il Signor ministro o i Signori sottosegretari.
Ci spiace, certo non era questo che il mondo della scuola si aspettava da un “governo del cambiamento”. Se le parole in politica hanno ancora un significato, questo non può che dedursi dalla prassi cristallizzata negli atti di governo ed in quelli legislativi che purtroppo, finora, appaiano convergere nella sintesi paradossale che “tutto deve cambiare perché tutto resti come prima”.
Sarebbe fin troppo facile gridare al tradimento, nei fatti già concretizzato, ma il senso di responsabilità che deve “vestire” ogni atteggiamento, affermazione ed azione di chi riveste un ruolo pubblico, sia esso politico o sociale, ci induce ad auspicare e sollecitare che sulla scuola si incominci a progettare e ragionare in una logica di sistema che abbia il respiro di una visione d’insieme e che si inizi, coerentemente con gli impegni pubblicamente assunti in campagna elettorale, con il rivedere e ripensare alla radice scelte aberranti e politiche nefaste che hanno caratterizzato il governo dell’istruzione degli ultimi vent’anni.
Il primo passo nella direzione di un vero cambiamento non può che comportare l’abrogazione della legge 107/2015.
Per il bene della scuola, per il bene dei nostri figli, per il bene del Paese».

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03870-ata-appalti-pulizia

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-05/12/2018-06:00
-

ATA, stop appalti di pulizia: emendamento riformulato

--

Dal 1° gennaio del 2020 per le scuole svolgeranno servizi di pulizia soltanto dipendenti pubblici
in qualità di 
collaboratori scolastici

--

Sullo stop agli appalti di pulizia e la stabilizzazione dei circa 12 mila lavoratori delle ditte e cooperative esterne di pulizia arrivano importanti novità. L’emendamento è stato riformulato e ciò significa che molto probabilmente esso verrà definitivamente approvato. L’emendamento proposto, approvato dalla Commissione Istruzione è andato alla Commissione Bilancio da cui è arrivata poi la riformulazione, prevede l’internalizzazione dei servizi di pulizia, significa che dal 1° gennaio del 2020 per le scuole svolgeranno servizi di pulizia soltanto dipendenti pubblici in qualità di collaboratori scolastici, per fare questo sono state stanziate le risorse ma fino al 31 dicembre 2019 si proseguirà con gli appalti.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03871-scuola-orientamento

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-05/12/2018-06:00
-

Scuola, dall’orientamento alle soft skills

--

Al via al MIUR 11 gruppi di lavoro. Bussetti: “Entro aprile le prime proposte per migliorare il sistema scolastico

--

[Comunicato Miur] - Undici gruppi di lavoro su altrettanti temi prioritari, dall’orientamento alle soft skills, passando per l’inclusione scolastica e la prevenzione del bullismo, con esperti di alto livello coinvolti per migliorare il funzionamento del sistema di istruzione italiano. Sono i tavoli voluti dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, che ha incontrato a Roma, insieme al Sottosegretario Salvatore Giuliano, i coordinatori di quelli che dovranno configurarsi come veri e propri “laboratori di innovazione” al “servizio della scuola”.
Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento; inclusione scolastica; attività sportive scolastiche; valutazione del sistema scolastico; primo ciclo e zero/sei; cultura umanistica; Istituti tecnici e professionali; soft skills ed educazione civica; quadriennali e scuole innovative; équipe territoriali; bullismo e prevenzione. Questi i temi che verranno trattati. I Gruppi istituiti dal Ministro lavoreranno in raccordo anche con l’Ufficio legislativo del MIUR; i primi risultati entro aprile 2019.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03850-ore-strumento-musicale

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-04/12/2018-06:00
-

Tornano le due ore di strumento nei licei musicali

--
Proposta parlamentare per dare esecuzione alla sentenza del Consiglio di Stato
--
Tornano le due ore di strumento nei licei musicali: la disposizione è prevista da un emendamento alla legge di Bilancio approvato dalle Commissioni della Camera. La decisione arriva dopo che un gruppo docenti dei Licei musicali è giunta a diffidare il Miur per chiedere l’esecuzione della sentenza del Tar Lazio n. 2915 del 14 marzo scorso, confermata dal Consiglio di Stato con sentenza n. 3409 del 5 giugno successivo. Ora, dopo che a Viale Trastevere hanno sembrato ignorare la decisione dei giudici, a prendere la situazione in mano sono stati i parlamentari.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03851-usare-web-consapevole

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-04/12/2018-06:00
-

Usare il Web in modo consapevole

--
Dal Miur la nuova campagna per studenti, prof e famiglie
--

È in arrivo la nuova campagna per un “buon uso” della Rete da parte di giovani e adulti voluta dal Miur. L’iniziativa – presentata nei giorni scorsi al Job&Orienta a Verona – è partita a fine novembre e durerà un mese, durante il quale saranno pubblicati contenuti adatti a studenti, docenti e famiglie, diffusi sui social.
La campagna per conoscere, vivere e scoprire il web – spiega Alessandra Turrisi sul quotidiano Il Sole 24 Ore – sarà divisa in tre fasi, ciascuna caratterizzata da hashtag e contenuti con destinatari diversi. L’obiettivo è quello di informare genitori, docenti e ragazzi con materiali di facile fruizione e un linguaggio vicino alle loro sensibilità.
Docenti e operatori della scuola saranno i destinatari della prima fase di lancio, con hashtag #conoscereilweb, che metterà al centro il pensiero computazionale. Sui canali social di 
Generazioni Connesse saranno pubblicati video realizzati in collaborazione con il Consorzio Interuniversitario Nazionale italiano e contenuti ideati con Telefono Azzurro e Google.

Gli studenti saranno invece coinvolti nella seconda fase, #vivereilweb, in cui si parlerà di netiquette e gestione delle amicizie in Rete. Previsto anche un decalogo per muoversi correttamente sul web. Genitori e docenti, nella terza e ultima fase, #scoprireilweb, impareranno attraverso “7 consigli utili” a riconoscere i comportamenti sospetti legati a un cattivo uso dei social. Alla fine della campagna sarà lanciata l’App di Generazioni Connesse per l’accesso a contenuti didattici e pedagogici da utilizzare a casa o in classe.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03852-effetto-quota-100

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-04/12/2018-06:00
-

Effetto Quota 100 rinviato al 2020 per 20mila docenti

--

Uscita diversificata in ragione del calendario scolastico

--

L’avvio di Quota 100, ma anche la proroga di Opzione donna, avranno un effetto differenziato per il personale della scuola, soggetto da sempre alla disciplina speciale che definisce i termini di pensionamento sulla base del calendario scolastico. Chi maturerà i nuovi requisiti prima del 31 marzo 2019 potrà andare in pensione a settembre. Chi, invece, maturerà i requisiti dopo il 31 marzo potrà andare in pensione solo dal settembre 2020. Ciò significa che degli oltre 40mila docenti in dirittura d’arrivo per la pensione solo la metà lascerà la cattedra già nel 2019. Gli altri dovranno aspettare il 2020.
Sia per Quota 100 che per Opzione donna la domanda di pensionamento (con 62 anni e 38 di versamenti per quota 100 o con 58 anni e 35 per Opzione donna) dovrà essere presentata entro il 31 marzo. La stessa scansione vale per gli altri canali di uscita: se per esempio si sceglie la pensione anticipata con 41 anni e 10 mesi per le donne o 42 e 10 mesi per gli uomini, si esce dalla scuola a settembre se si matura il requisito entro marzo, nel settembre del 2020 se dopo. Per gli insegnanti, nel caso di pensionamento un anno dopo, potrà scattare il trasferimento a servizio amministrativo per consentire alla scuola la sostituzione in classe e la continuità didattica.

Il regime differenziato per gli insegnanti deriva dalle regole diverse che scandiscono il calendario scolastico. Consentire delle uscite nell’imminenza dell’inizio del nuovo anno scolastico getterebbe gli istituti nel caos, vista la tradizionale farraginosità che regola la determinazione dei nuovi organici e le immissioni in ruolo da determinare di conseguenza. Del resto la finestra per le uscite che, a legislazione vigente, scatteranno a partire dal 1° settembre 2019, è già aperta. Le domande di pensionamento – così come le dimissioni volontarie e le (rare) richieste di trattenimento in servizio – vanno presentate infatti entro il 12 dicembre. Un termine che vale anche per gli assistenti tecnico-amministrativi (Ata), ma non per i dirigenti scolastici che avranno tempo fino al 28 febbraio. Stando alle istruzioni diffuse dal ministero dell’Istruzione a metà novembre tutti dovranno utilizzare la procedura web Polis «Istanze OnLine»; la forma cartacea è mantenuta per il personale delle province di Trento, Bolzano e Aosta, per il trattenimento in servizio e per raggiungere il minimo contributivo. [Fonte: Eugenio Bruno e Davide Colombo  su Il Sole 24 Ore]

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03853-riscatti-ricongiunzioni

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-04/12/2018-06:00
-

Riscatti e ricongiunzioni a 200mila iscritti

--

Analisi sulle domande di prestazioni presentate dal personale della scuola
e che il Miur non ha finora preso in esame

--

Sono in fase avanzata le convenzioni che Inps intende chiudere con il Miur per gestire le pratiche di riscatto laurea, ricongiunzioni e computo degli anni di contributi versati fino al 2000 e che finora sono rimaste inevase. In ballo ci sono circa 200mila domande di prestazioni presentate dal personale della scuola e che il ministero non ha finora preso in esame. L’iniziativa è legata alla correzione e l’aggiornamento di oltre 40mila posizioni contributive di insegnanti per vari anni passati (soprattutto nella seconda metà degli anni Novanta). Inps è impegnato in un’operazione integrale di verifica degli estratti conti contributivi di tutto il pubblico impiego in vista della loro definitiva digitalizzazione che consentirà a tutti i dipendenti (scuola compresa) di accedere ai simulatori “La mia pensione futura”.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03854-bullismo-a-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-04/12/2018-06:00
-

Bullismo in una scuola del Casertano

--
Studente accoltellato alla spalla ad Aversa
--

Drammatico episodio di bullismo in una scuola di Aversa, nel Casertano: uno studente di 14 anni è stato fermato sabato dalla Polizia per l’accoltellamento di un coetaneo, ferito gravemente a una spalla. La vittima è un ragazzo disabile che è stato trasportato d‘urgenza all’ospedale Cardarelli di Napoli in codice rosso. Da una prima ricostruzione, sabato mattina un gruppo di studenti avrebbe accerchiato il 14enne per l’ennesima vessazione consumata all’interno della scuola, poi uno dei bulli ha accoltellato il giovane. L’aggressore è stato poi fermato dalla Polizia mentre era a bordo di una minicar. Su disposizione della Procura minorile è stato rinchiuso nell’istituto minorile dei Colli Aminei a Napoli. Il Miur ha disposto un’inchiesta.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03830-bussetti-alternanza

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-03/12/2018-06:00
-

Bussetti, alternanza sì, apprendistato no!

--
Le scuole in autonomia possono aumentare le soglie minime
--
Per il Ministro Bussetti l’alternanza scuola lavoro funziona solo come strumento di formazione e orientamento e non come apprendistato occulto. Il Ministro, a Verona, ha smorzato i toni anche sull’abbattimento delle ore (90 per i licei, 150 per i tecnici e 180 per i  professionali) affermando che si tratta di soglie minime che le singole scuole potranno decidere di aumentare.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03831-nuova-maturita

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-03/12/2018-06:00
-

La nuova maturità fa tremare gli studenti

--
Indagine di Skuola.net; pure i presidi sono preoccupati
--
La nuova maturità non piace agli studenti che temono per le innovazioni introdotte nel decreto ministeriale. No convince latino e  greco insieme al liceo classico, matematica e fisica allo scientifico, doppia lingua al liceo linguistico, solo per fare qualche esempio.
Secondo un campione di Skuola.net il 46%  contestano la nuove maturità e solo il 34% per adesso si mantiene neutro; tutto per sono d’accordo che anche l’orale non farà dormire sogni tranquilli: preoccupa la scomparsa della tesina (ritenuta una buona guida) e la relazione sull’alternanza scuola-lavoro che dopo lo stop all’obbligatorietà come requisito d’accesso all’esame finale, credevano che sparisse del tutto dalle prove.
Anche le domande su Cittadinanza e Costituzione fanno agitare gli studenti e il 57% dei ragazzi si dichiara non preparato per affrontare queste tematiche specifiche.
Addirittura, in qualche scuola campionata, pare che gli stessi ragazzi abbiamo chiesto di inserire un’ora in più nel loro orario settimanale per potere approfondire Cittadinanza e Costituzione e Diritto ed Economia.
Anche i presidi dicono la loro e le divisioni non mancano: chi  dichiara tranquillità per conto dei ragazzi ma altri affermano, per esempio, che gli studenti non sono pronti per una prova che metta insieme matematica e fisica in maniera integrata per risolvere un problema, ovvero una versione integrata latino-greco.
Inoltre si fa osservare che le linee guida dettagliate arriveranno solo a gennaio e le scuole avrebbero pochissimi mesi per adeguarsi. Qualcuno azzarda anche l’ipotesi che il MIUR torni sui suoi passi e faccia partire la nuova maturità solo dal 2020.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03832-in-breve

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-03/12/2018-06:00
-

In Breve

--
Manovra, accantonato emendamento sul tempo pieno a scuola - Bussetti: i presidenti di commissione esami di I grado saranno pagati
--
Manovra, accantonato emendamento sul tempo pieno a scuola
La commissione Bilancio della Camera ha accantonato l’emendamento che puntava a introdurre il tempo pieno nelle scuola primaria, come auspicato dal vicepremier Di Maio.  In realtà l’emendamento era difficilmente attuabile, con le risorse a disposizione per non parlare delle strutture carenti/mancati, il personale e le mense. Quando abbiamo dato la notizia (17711/2018) parlammo di una ultima bufala penta stellata. Avevamo ragione! (n.b.)
* * * * *

Bussetti: i presidenti di commissione esami di I grado saranno pagati
Il Ministro Bussetti ha affermato che ci sono le risorse per remunerare i presidenti di commissione degli esami di terza media con un gettone equivalente a quello dei colleghi della Maturità. Attualmente infatti i presidenti di commissione degli esami di Stato delle secondarie di I grado non sono pagati. Il compenso per i presidenti di commissione agli esami di Stato di II grado è pari a 1.249 euro di base, ma può arrivare a 2.270 euro se per raggiungere la sede d’esame si impiega un tempo superiore a 100 minuti usando i trasporti pubblici.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
03820-bussetti-bando

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-01/12/2018-06:00
-

Bussetti: “Subito bando da 22 milioni
per ambienti didattici innovativi”

--
Giuliano: Cambiamo gli spazi di apprendimento per migliorare la didattica
--
[Comunicato Miur] - Trentacinque milioni di euro per la scuola digitale, con un’attenzione particolare alla creazione di ambienti didattici innovativi e tecnologicamente all’avanguardia. Il pacchetto di risorse è contenuto in un decreto firmato dal Ministro Marco Bussetti.
“Avere ambienti didattici adeguati alle esigenze di studenti e docenti di oggi è una sfida fondamentale - dichiara il Ministro -. Dobbiamo ripartire dal Piano Nazionale per la Scuola Digitale e migliorarlo. Mettendo la nostra scuola nelle condizioni di accogliere il cambiamento e governarlo, sfruttando e valorizzando il contributo delle nuove tecnologie. Un obiettivo che possiamo raggiungere al meglio solo ascoltando le proposte e le idee che arriveranno dalle singole comunità scolastiche, la base e l’anima del nostro sistema d’istruzione. Partiamo da questo pacchetto di risorse e da uno stanziamento importante, oltre 22 milioni, per gli ambienti didattici innovativi che sono fondamentali per incidere sulla didattica. Mettiamo in campo anche risorse per la formazione dei ragazzi e per diffondere le migliori pratiche didattiche”.
“È ormai un dato certo - aggiunge il Sottosegretario Salvatore Giuliano - che termini come ‘aula’ o ‘classe’ non sono più sufficienti da soli a definire un contesto adeguato per la didattica. Il presente e il futuro della scuola sono spazi di apprendimento misti, capaci di favorire un apprendimento interdisciplinare, flessibile, multifunzionale e connesso indissolubilmente con l’utilizzo della tecnologia e di risorse digitali basate sulla realtà virtuale e aumentata. Dobbiamo rilanciare il Piano nazionale per la Scuola Digitale, migliorarlo e orientarne al meglio gli investimenti. Il decreto firmato dal Ministro è un primo importante passo in questa direzione”.
Ambienti digitali didattici innovativi
A seguito della firma del decreto è stato già pubblicato sul sito del MIUR http://www.istruzione.it/scuola_digitale/index.shtml un avviso da 22 milioni di euro destinato alle scuole statali di ogni ordine e grado per finanziare la progettazione e creazione di ambienti di apprendimento capaci di integrare nella didattica l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia. Oltre 2 milioni di euro di risorse aggiuntive sono stanziati poi per le scuole delle aree a rischio, che saranno individuate in base a criteri oggettivi: alto tasso di dispersione scolastica, disagio negli apprendimenti, status socio-economico della famiglia di origine rilevato dall’INVALSI, tasso di deprivazione territoriale ISTAT. Ogni istituto potrà presentare un solo progetto. Le proposte dovranno riguardare la realizzazione di ambienti di apprendimento, con l’allestimento e la trasformazione di uno o più spazi interni alla scuola, ed essere collegate all’utilizzo di nuove metodologie didattiche espressamente indicate. Le scuole potranno presentare i progetti a partire dalle ore 10.00 del 3 dicembre 2018, entro e non oltre le ore 15.00 del 17 dicembre 2018, compilando l’apposita istanza on line tramite l’applicativo “Protocolli in rete” disponibile sul portale SIDI - Area Servizi Accessori. Le graduatorie saranno pubblicate sul sito del MIUR www.miur.gov.ithttp://www.istruzione.it/scuola_digitale/index.shtml
Le altre misure del pacchetto
Con il decreto vengono stanziati 7,5 milioni per potenziare la formazione dei docenti e le competenze degli studenti sulle metodologie didattiche legate al Piano Scuola Digitale. Vengono poi assegnati 1,5 milioni al Premio nazionale scuola digitale e altri 1,7 milioni alla promozione dell’innovazione didattica e digitale sul territorio. Per valutare l’attuazione del PNSD, sarà costituito, inoltre, un Comitato scientifico di esperti per monitorare l’andamento del Piano e proporre aggiustamenti alla strategia del PNSD o a singole azioni.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03821-delegazione-ancodis

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-01/12/2018-06:00
-

Delegazione A.N.Co.Di.S. incontra il MIUR

--
Si chiede al Ministro il riconoscimento giuridico dei Collaboratori dei Ds
--
Lunedì 3 dicembre p.v. una delegazione guidata dai Presidenti A:N.Co.Di.S. sarà ricevuta al MIUR dalla dott.ssa Amanda Ferrario, delegata dal Ministro Bussetti.
I Collaboratori dei DS vogliono far rilevare la condizione di docenti “discriminati” nel sistema scolastico italiano, senza alcun riconoscimento giuridico né economico ed intendono far emergere il contributo - in termini di esperienza e di competenze - che quotidianamente offrono in favore delle loro istituzioni scolastiche.
Nell’incontro al MIUR la delegazione rappresenterà le posizioni dei Collaboratori che sono, insieme ai Ds ed ai Dsga, l'anello di congiunzione tra l'organizzazione didattica e la gestione delle moderne istituzioni scolastiche.
Sarà presentato un documento nel quale – a partire dal Decreto Legislativo 165/2001 e dalla Legge 107/2015 si avanzerà una precisa proposta di costituzione di un livello intermedio nella scuola italiana precisando modalità di accesso, di selezione, di riconoscimento in carriera docente, di valorizzazione delle competenze.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03810-concorso-ordinario

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-30/11/2018-06:00
-

Informativa su concorso ordinario scuola infanzia e primaria

--
Sarà bandito solo nelle Regioni che presentano disponibilità di posti nonché GM 2016
esaurite o con scarsa capienza
--
Nel corso dell’informativa sul prossimo concorso ordinario per la scuola dell'infanzia e per la scuola primaria l'Amministrazione ha informato che il concorso sarà biennale, verrà bandito a livello regionale per un totale di 10.183 posti e sarà bandito solo nelle Regioni che presentano disponibilità di posti nonché GM 2016 esaurite o con scarsa capienza.
I requisiti di accesso saranno quelli gli stessi del concorso straordinario ossia diploma magistrale, liceo socio-psico-pedagogico e diploma sperimentale ad indirizzo linguistico conseguiti entro l'a.s. 2001/2002 ovvero la laurea in Scienze della Formazione o analogo titolo estero equipollente.
Per i posti di insegnamento sul sostegno è richiesta la specializzazione.
La bozza del D.M. prevede che l'Amministrazione, nel caso in cui le domande di partecipazione a livello regionale siano superiori a tre volte il numero dei posti, possa far sostenere una prova pre-selettiva.
La procedura prevede una prova scritta ed una prova orale.
Per quanto riguarda la tabella di valutazione dei titoli tutte le OO.SS. hanno richiesto un adeguato riconoscimento al possesso della laurea in SFP.
Il D.M. sarà trasmesso al CSPI per il prescritto parere.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03811-mobilita-2019-2020

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-30/11/2018-06:00
-

Mobilità a.s. 2019/2020

--
Proposta disciplina transitoria per i licei musicali
--
I prossimi incontri sulla mobilità sono stati fissati per martedì, mercoledì e giovedì della prossima settimana. Il testo sulla prossima mobilità ricalca le regole delle precedenti  contrattazioni:
- tutti i trasferimenti avverranno su scuola;
- non sarà più esprimibile la preferenza di ambito;
- ripristino delle tre fasi (comunale, provinciale e professionale e interprovinciale);
- unica pubblicazione dei movimenti per tutti gli ordini di scuola.
Per quanto riguarda la mobilità presso i licei musicali i sindacati hanno proposto una disciplina transitoria che porti alla stabilizzazione dell’organico. La disciplina transitoria dovrebbe riguardare il triennio di vigenza del prossimo CCNI (novità questa introdotta dal CCNL 2016/2018).

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03812-domande-esami-stato

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-30/11/2018-06:00
-

Presentazione domande esami di Stato

--
Scade oggi il termine per i candidati esterni
--
Scade oggi, come previsto dall’art. 3, comma 11, del Regolamento emanato con DPR n. 323/1998, il termine di presentazione, da parte dei candidati interni ed esterni, della domanda di ammissione agli esami di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria superiore.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03813-premio-stefano-rodota

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-30/11/2018-06:00
-

Un premio intitolato a Stefano Rodotà

--
Bando disponibile sul sito del Consiglio d’Europa, va presentato entro il 18 dicembre prossimo
--
Bando disponibile sul sito del Consiglio d’Europa, va presentato entro il 18 dicembre prossimo
Il Comitato della convenzione 108 del 1981 del Consiglio d’Europa ha istituito un premio in memoria di Stefano Rodotà. Il premio, destinato a ricercatori e studenti, punta a dare visibilità a progetti di ricerca innovativi nel campo della protezione dei dati personali sviluppati in ambito universitario. Il modello per partecipare è disponibile sul sito del Consiglio d’Europa e va presentato entro il 18 dicembre prossimo.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03780-domani-precari-a-roma

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-29/11/2018-06:00
-

Domani precari a Roma per lo sciopero

--
Annunciate diverse azioni di lotta dopo la manifestazione nazionale
--

Sono oltre 25mila i precari che hanno firmato la petizione dell’Associazione nazionale docenti per i diritti dei lavoratori che rilancia una proposta di Fase transitoria e così domani a Roma si manifesterà contro il governo Conte, nonostante gli impegni assunti dalla compagine gialloverde che aveva scritto e promesso più di qualcosa nel cosiddetto “contratto di governo”.
Secondo i precari bisogna mettere mano per la Terza fascia un concorso abilitante da svolgersi nella scuola dove già lavorano e per chi non lavora prevedere un corso online rimodulato.
Nel 2013 il senatore Pittoni della Lega aveva proposto un percorso abilitante speciale, ma ora le cose sono cambiate. Bisogna uscire dal limbo che è previsto solo nel settore pubblico scolastico e se le soluzioni non arriveranno, i docenti precari sono pronti a impugnare i contratti degli ultimi vent’anni inondando il Miur di ricorsi, determinando un vero e proprio collasso della scuola con uno tsunami delle graduatorie. Tra le altre richieste i docenti precari chiedono il riscatto gratuito della laurea.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03789-tuttoscuola-costi-tempo-pieno

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-29/11/2018-06:00
-

TuttoscuolA, i costi del tempo pieno

--
La nota Testata fa i conti sulla generalizzazione e le affermazioni farlocche di Di Maio
--
Pubblichiamo un contributo da TuttoscuolA.com (www.tuttoscuola.com ).
«In tempi di black friday e cyber monday, i costi della generalizzazione del tempo pieno in tutte le scuole elementari italiane non fanno sconti. E non solo per l’assunzione del personale docente. Servono collaboratori scolastici, spazi adeguati per la refezione, servizi mensa qualificati e una nuova organizzazione didattica. Tutto con un costo non indifferente anche per i Comuni.
La proposta di generalizzazione del tempo pieno avanzata con un disegno di legge presentato da M5S (che parla di “graduale” generalizzazione) prevede al momento solo l’assunzione di un limitato numero di docenti (2 mila).
Tuttoscuola ha provato a calcolare quanto costerebbe effettivamente generalizzare il tempo pieno in tutte le classi italiane delle scuole elementari.
I costi sono proibitivi. Per trasformare le 86.658 classi normali a tempo pieno, occorre assumere 43.329 docenti che costerebbero allo Stato – ad oltre 32 mila euro annui per docente, oneri riflessi compresi – circa 1 miliardo e 400 milioni di euro.
Lo Stato dovrebbe assumere inoltre non meno di 5 mila collaboratori scolastici da adibire ai servizi derivanti anche dalla maggiorazione del tempo scuola. Costo aggiuntivo altri circa 120 milioni di euro.
Ma le otto ore giornaliere del tempo scuola non si possono trascorrere tutte e sempre nella stessa aula. Occorrono spazi attrezzati, laboratori, palestre. Nel tempo pieno è compreso il tempo mensa, obbligatorio. Occorre, pertanto, un adeguato spazio per la refezione e un servizio mensa qualificato. Tutto questo comporterebbe ristrutturazione dei locali, nuovi spazi didattici e servizi, i cui costi graverebbero sui Comuni.
Per ristrutturare, mettere a norma e adeguare le strutture scolastiche alla nuova organizzazione didattica i Comuni nel loro insieme dovrebbero sostenere una spesa complessiva forse maggiore di quella prevista a carico dello Stato per le nuove assunzioni di personale.
Una stima prudenziale porta a stimare gli oneri complessivi, tra investimenti e spese correnti, in circa 2 miliardi di euro a carico dei Comuni (stimabili in circa 800 milioni di investimenti per attrezzare locali e mense e circa un 1,2 miliardi per pasti e altre spese correnti). Per tali spese, tuttavia, la proposta di generalizzazione del tempo pieno non prevede alcun finanziamento.
Totale dei costi: 3 miliardi e 520 milioni di euro circa per il primo anno di generalizzazione del servizio e 2,7 miliardi all’anno a regime.
Questo è quanto costerebbe lo scenario descritto dal vicepremier Luigi Di Maio, che ha affermato su Facebook: “Grazie ai nostri parlamentari della Commissione Istruzione della Camera, è stato approvato un emendamento alla Legge di Bilancio molto importante per la scuola e per i nostri figli. Un emendamento che dice che d’ora in poi, in tutte le scuole elementari italiane ci sarà il tempo pieno” ».

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03782-stipendi-bussetti

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-29/11/2018-06:00
-

Stipendio, Bussetti conferma l’aumento del precedente Governo

--
Il Ministro non parla del rinnovo del CCNL per il personale docente e ATA della scuola
--
Il ministro Bussetti ha confermato che l’aumento medio di 80 euro di cui docenti e ATA usufruiscono da giugno 2018, erogato dal precedente governo, sarà confermato anche per tutto il 2019.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03783-miur-contributo

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-29/11/2018-06:00
-

Il Miur alle scuole: limitare le attività che richiedono un contributo economico alle famiglie

--

La complessa e diversa questione dei laboratori negli It e Ip 

--

Il Miur, con la nota 19534 del 20 novembre 2018, oltre ad intervenire sul PTOF e le attività extrascolastiche che vanno soggette al consenso delle famiglie è intervenuto ancora una volta

sull’annoso problema del versamento dei contributi volontari. Ferma restando l’autonomia dell’istituzione scolastica, le scuole sono invitate a limitare la previsione di attività che richiedano un contributo economico da parte delle famiglie, al fine di favorire la più ampia partecipazione possibile, oppure ad attivare sponsorizzazioni, sulla base della normativa vigente, o a individuare altre forme di contribuzione in favore delle famiglie meno abbienti.
In aggiunta a quanto riportato nella circolare, è il caso di ricordare che gli istituti tecnici e professionali, per far funzionare i laboratori, hanno bisogno di fondi extra, necessariamente richiesti annualmente alle famiglie dato che il contributo di funzionamento pubblico non può assicurare alcuna attività laboratoriale.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03784-carta-intenti

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-29/11/2018-06:00
-

Firmata Carta d’intenti

--
Obiettivi: educare le studentesse e gli studenti alla legalità
--
È stato firmato al MIUR il rinnovo della Carta di intenti fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero della Giustizia, il Consiglio Superiore della Magistratura, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, la Direzione Nazionale Antimafia, l’Associazione Nazionale dei Magistrati. Obiettivi dell’intesa: educare le studentesse e gli studenti alla legalità, al rispetto dei diritti e dei doveri di ogni cittadino e delle regole, promuovere la loro partecipazione alla vita civile del Paese, favorire il contrasto alla criminalità organizzata.
[Fonte: 1,022 more word - http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=109531 ]

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03785-supplenti-in-piu

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-29/11/2018-06:00
-

Scuola, tredicimila supplenti in più

--

Le cattedre precarie tornano a crescere

--

Il ministro Bussetti aveva annunciato: in questa stagione solo 80 mila sostituti, ma per la Cgil: sono 95 mila, ed i pensionamenti con “Quota 100” potrebbero raddoppiarli!
Secondo Corrado Zunino su “la Repubblica” di ieri, i conti non tornano: ci sono almeno quindicimila supplenti in più di quelli che il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, aveva previsto all’inizio della stagione scolastica stimando a 80 mila le cattedre dei precari. Il Miur a fine novembre – ottanta giorni dall’avvio delle lezioni – non ha dati certi, ma quelli offerti dai sindacati dicono che l’argine degli “ottantamila” non ha retto neppure nel 2018-2019.
Secondo la Flc Cgil sulla base dei dati a disposizione al termine delle operazioni di nomina in ruolo e di supplenza annuale, risultino non assegnati oltre 114 mila posti fra docenti, educatori e personale amministrativo. La situazione più instabile è proprio quella dei docenti: i posti in organico di diritto e di fatto destinati a supplenza da graduatoria d’istituto sono stati 95.214 (52.979 dei quali per il sostegno).

L’anno scorso – continua Zunino - l’ex ministra Valeria Fedeli era riuscita a contenere le “supplenze al 30 giugno” in 82.500 (45 mila furono quelle del sostegno), in forte contrazione rispetto alle 125.211 conteggiate nel 2016-2017, l’anno più difficile di un quinquennio sempre sopra le centomila “cattedre vacanti”. Ora si riprende a salire.
Se ci si attesta sui dati della Cgil (oltre 95 mila sostituzioni, appunto), i supplenti sono 12.500 in più rispetto all’anno precedente e quindicimila sopra quelli assicurati a fine estate dallo stesso Bussetti. Se si prendono per buone invece le cifre di un altro sindacato, Anief –
che calcola le supplenze di maestri e professori a quota 120 mila – siamo addirittura 40 mila cattedre sopra le previsioni.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03770-maturita-2019

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-28/11/2018-06:00
-

Maturità, dalla versione ai quesiti di matematica: ecco come saranno costruite le seconde prove

--
Per la prima volta previste griglie di valutazione nazionali per una correzione più equa e omogenea degli scritti – Via alle prove il 19 giugno 2019
--
Potrebbe risultare meno facile del previsto ed auspicato la nuova Maturità 2019. Quest’anno infatti, per la prima volta, non ci sarà il terzo scritto: il cosiddetto quizzone, quindi assumono maggiore importanza i due scritti rimasti che potrebbero risultare alquanto complessi. Per la prima volta verranno inoltre utilizzate delle griglie nazionali di valutazione, che hanno l’obiettivo di garantire una maggiore equità ed omogeneità nella correzione degli scritti.
Prima di dare seguito al comunicato Miur, riportato appresso, riportiamo in pillole le novità.
 

PRIMA PROVA
Addio al vecchio tema
Il primo scritto, di italiano, si svolgerà il 19 giugno 2019. Presenterà 3 tipologie di prove tra cui scegliere: la tipologia A, con 2 tracce per l’analisi del testo, la tipologia B con 3 tracce per analisi e produzione di un testo argomentativo e la  tipologia C con 2 tracce per la riflessione critica di carattere espositivo – argomentativo. Il secondo scritto è previsto per il 20 giugno 2019.

SECONDA PROVA
Mix di compiti, analisi e quesiti
Al classico è prevista la versione, tradizionale e mista greco e latino: un testo di prosa, con la traduzione e 3 quesiti sulla comprensione e interpretazione del brano. Allo scientifico ci sarà invece la soluzione di un problema a scelta tra due e la risposta a 4 quesiti tra 8 proposte, anche queste potrebbero essere miste tra matematica e fisica.

ORALE
ASL e Costituzione
Il colloquio orale si svolgerà solo dopo la pubblicazione dei voti delle prove scritte: non ci sarà più la tesina, ma i ragazzi dovranno cimentarsi con l’analisi di un testo, le domande della commissione sui programmi, i quesiti relativi a Cittadinanza e Costituzione e potranno esserci anche domane relative all’alternanza scuola-lavoro.


[Comunicato Miur] - Dalla composizione della traccia del Liceo classico, al numero di quesiti che saranno proposti allo Scientifico. Passando per le tipologie di elaborato che potranno essere oggetto d’Esame per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici. Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sono disponibili da oggi tutti i quadri di riferimento per la predisposizione e lo svolgimento degli scritti della nuova Maturità, che debutterà a giugno con le regole previste dal decreto legislativo 62 del 2017.
Due scritti invece di tre, con l’eliminazione della terza prova, elaborata dalle commissioni, e una conseguente maggiore attenzione alle prime due prove, predisposte a livello nazionale: questa una delle principali novità del nuovo Esame. 
I quadri pubblicati descrivono caratteristiche e obiettivi in base ai quali saranno costruiti sia il primo scritto, italiano, che la seconda prova, diversa per ciascun indirizzo di studi. E sono il frutto del lavoro di esperti delle varie discipline che hanno contribuito alla loro stesura. Per docenti e studenti sarà dunque possibile cominciare a esercitarsi con specifiche simulazioni. Anche il Ministero, a partire dal mese di dicembre, metterà a disposizione tracce-tipo per accompagnare ragazzi e insegnanti verso il nuovo Esame.
Per la prima volta vengono poi rese disponibili anche apposite griglie nazionali di valutazione, che consentiranno alle commissioni di garantire una maggiore equità e più omogeneità nella correzione degli scritti.
A gennaio saranno pubblicate le materie per la seconda prova, a febbraio la complessiva ordinanza sugli Esami, che normalmente viene emessa a maggio.
La prima prova
Il prossimo 19 giugno, data della prima prova, i maturandi dovranno innanzitutto dimostrare di “padroneggiare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti” e, per la parte letteraria, di aver raggiunto un’adeguata competenza sull’”evoluzione della civiltà artistica e letteraria italiana dall’Unità ad oggi”. I testi prodotti saranno valutati in base alla loro coerenza, alla ricchezza e alla padronanza lessicali, all’ampiezza e precisione delle conoscenze e dei riferimenti culturali, alla capacità di esprimere giudizi critici e valutazioni personali. La prova avrà una durata di sei ore. I maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra sette tracce riferite a tre tipologie di prove (tipologia A, due tracce - analisi del testo; tipologia B, tre tracce - analisi e produzione di un testo argomentativo; tipologia C, due tracce - riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità) in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.
La seconda prova
La seconda prova scritta del 20 giugno potrà riguardare una o più discipline caratterizzanti gli indirizzi di studio, come previsto dalla nuova normativa. La scelta delle discipline su cui i maturandi dovranno mettersi alla prova avverrà a gennaio. Intanto i quadri pubblicati oggi consentono di avere uno schema chiaro di come sarà composto lo scritto, indirizzo per indirizzo, materia per materia.
Per il Liceo classico, ad esempio, la prova sarà articolata in due parti. Ci sarà una versione, un testo in prosa corredato da informazioni sintetiche sull’opera, preceduta e seguita da parti tradotte per consentire la contestualizzazione della parte estrapolata. Seguiranno tre quesiti relativi alla comprensione e interpretazione del brano e alla sua collocazione storico-culturale. Il Ministero, secondo quanto previsto dalla nuova normativa, potrà optare anche per una prova mista, con entrambe le discipline caratterizzanti, Latino e Greco. Un altro esempio, per lo Scientifico la struttura della prova prevede la soluzione di un problema a scelta del candidato tra due proposte e la risposta a quattro quesiti tra otto proposte. Anche in questo caso la prova potrà riguardare ambedue le discipline caratterizzanti: Matematica e Fisica.
Per i Tecnici la struttura della prova prevede una prima parte, che tutti i candidati sono tenuti a svolgere, seguita da una seconda parte, con una serie di quesiti tra i quali il candidato sceglierà sulla base del numero indicato in calce al testo. Anche qui potranno essere coinvolte più discipline. Ad esempio per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing l’elaborato consisterà in una delle seguenti tipologie: analisi di testi e documenti economici attinenti al percorso di studio; analisi di casi aziendali; simulazioni aziendali.
Per i Professionali la seconda prova si comporrà di una parte definita a livello nazionale e di una seconda parte predisposta dalla Commissione, per tenere conto della specificità dell'offerta formativa dell'Istituzione scolastica.
L’orale
Le indicazioni complete sul colloquio saranno fornite nel decreto con le discipline scelte per la seconda prova, che sarà emanato a gennaio e sarà coerente con quanto indicato dal decreto 62 del 2017. La commissione proporrà ai candidati di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti e problemi per verificare l'acquisizione dei contenuti delle singole discipline, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e di collegarle per argomentare in maniera critica e personale, anche utilizzando la lingua straniera. Nel corso del colloquio, il candidato esporrà, con una breve relazione o un elaborato multimediale, le esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro svolte. Il colloquio accerterà anche le conoscenze e le competenze maturate nell'ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione. La commissione dovrà comunque tenere conto di quanto indicheranno i docenti nel documento di classe che sarà consegnato ai commissari con il percorso effettivamente svolto.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03771-chiamata-diretta

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-28/11/2018-06:00
-

Ddl su abolizione chiamata diretta

--
Il governo Conte smonta un pezzo strategico della legge 107
--
È stato depositato al Senato il disegno di legge che reca modifiche alla legge 13 luglio 2015, n. 107, in materia di ambiti territoriali e chiamata diretta dei docenti.
PER LEGGERE E/O SCARICARE IL TESTO:  2018-11-28-abolizione-chiamata-diretta

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03772-consiglio-classe-rregolare

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-28/11/2018-06:00
-

Consiglio di classe irregolare e il Tar “congela” la bocciatura

--
Si dovrà rivalutare in tempi rapidi la posizione dello studente
--
Il Tar Veneto la “congelato” la bocciatura di uno studente mestrino che non era stato giudicato idoneo a frequentare la classe quinta di un IT Tecnologico –Meccatronica- Informatica perché a fine agosto quando l’alunno è stato esaminato il consiglio di classe non era costituito allo stesso modo di quello di giugno. Adesso il consiglio di classe sarà chiamato a rivalutare la posizione dello studente nella stessa composizione del giugno scorso oppure in composizione modificata purché si dia conto delle ragioni che impongono la sostituzione di qualche componente.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03773-progetto-educativo-risparmio

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-28/11/2018-06:00
-

Progetto educativo sul risparmio

--
Obiettivo: promuovere già dalla primaria, un’adeguata gestione del denaro
--
Arriva il classe “Il risparmio che la scuola”, il progetto di promozione della cultura e dei valori dei risparmio promosso da Cassa depositi e prestiti (Cdp) e Poste italiane in collaborazione con il Miur.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03760-scuola-gite-lezioni

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-27/11/2018-06:00
-

Scuola, gite e lezioni extra servirà il «sì» dei genitori

--

Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola hanno chiesto un incontro al Ministro

--

La nota sull’offerta formativa del Miur da un lato, ha suscitato l’entusiasmo di numerose associazioni per la famiglia ma, dall’altro, ha incontrato la protesta corale dei sindacati della scuola: «Così si lede l’autonomia scolastica, chiediamo subito un incontro al ministro Bussetti».

La circolare della discordia si riferisce alla compilazione del Piano triennale dell’offerta formativa (Ptof), specificando che le famiglie devono conoscerne i contenuti prima dell’iscrizione e devono esprimere il consenso per la partecipazione dei ragazzi alle varie attività extracurricolari. Parlare a scuola di sessualità nel quadro del curricolo di scienze è una cosa, parlare di omosessualità, aborto, divorzio o gender in attività extrascolastiche non è possibile per i ragazzi se mamma e papà non danno il consenso delle famiglie.  Lo stesso vale per i corsi di lingua, laboratori di scienze, concerti, lezioni di musica e teatro, viaggi di istruzione e attività sportive, di incontri legati alla salute, alla psicologia, allo sviluppo emotivo degli adolescenti, al concetto di famiglia o di identità sessuale: spesso si tratta di temi, quindi, legati alle dinamiche del bullismo e della violenza di genere.
«Una vittoria storica per i diritti dei genitori italiani – ha commentato Chiara Iannarelli, vicepresidente di Articolo 26 – da oggi, in particolare per quei temi più delicati e sensibili, legati alle scelte educative delle famiglie come affettività, sessualità, educazione di genere, i genitori non potranno più veder loro imposti progetti non condivisi, spesso senza alcuna informazione, e che per i loro contenuti sono invece da sottoporre alle scelte educative delle singole famiglie, anche se svolti nel normale orario scolastico».
Una vittoria dunque, per le associazioni, mal digerita però dai sindacati che rivendicano il diritto all’autonomia delle scuole e ribadiscono che la partecipazione dell’intera scuola alle scelte educative è già prevista: «Chiediamo al ministro un incontro urgente – spiegano Francesco Sinopoli della Flc Cgil, Maddalena Gissi della Cisl Scuola e Pino Turi della Uil Scuola – per un confronto di merito su questa circolare, i cui contenuti rischiano di essere lesivi dell’autonomia professionale dei docenti e dell’autonomia scolastica, entrambe costituzionalmente garantite. Le procedure di definizione dell’offerta formativa sono fortemente democratiche e partecipative, richiedono la delibera del Consiglio di istituto e un’ampia fase di consultazione e proposta anche nei consigli di classe.
I presidi che ne pensano? «Facciamo chiarezza – spiega Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale dei presidi – se la scuola decide di trattare, ad esempio, l’educazione sessuale durante l’ora di scienze curricolare e la inserisce nel piano triennale dell’offerta formativa, i ragazzi seguiranno queste lezioni senza possibilità di essere esonerati. Se invece si tratta di un’attività extracurricolare, quindi facoltativa, la famiglia può decidere di non far partecipare lo studente. Ma la scuola comunque, da parte sua, porta avanti le lezioni come meglio crede».

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03761-corso-concorso-ds

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-27/11/2018-06:00
-

Corso-concorso per Ds con percorso abbreviato

--
Bussetti categorico: dal 1° settembre 2019 presidi in servizio
--
Il ministro Bussetti continua a manifestare la volontà di abbreviare il percorso formativo legato al corso-concorso per Dirigenti scolastici in fase di espletamento ed ha dichiarato alla stampa che il Miur si lavora per abbreviare il percorso facendo svolgere il corso di formazione durante il periodo di prova. Staremo a vedere. Intanto solo iniziate le grandi manovre per la preparazione alla prova orale.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
03750-pro-precari-in-piazza

-
CERIPNEWS  NOTIZIE XVIII-26/11/2018-06:00
-

I prof precari in piazza il 30 novembre

--
Protesta contro il prossimo concorso annunciato
--
Il mondo dei docenti precari è sul piede di guerra. Per il prossimo 30 novembre è stato indetto uno sciopero nazionale per chiedere lo sblocco del reclutamento dei docenti non abilitati ma con almeno tre anni di servizio.
La protesta si lega al fatto che il prossimo concorso annunciato dal Miur sia aperto indistintamente a laureati con crediti antro-psico-pedagogici e a docenti precari a tempo determinato. Per i restanti si tratta di una ingiustizia perché il servizio svolto deve essere valorizzato e da qui proteste e ricorsi per la stabilizzazione.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03751-allarme-scuole

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-26/11/2018-06:00
-

Allarme nelle scuole

--
Un crollo ogni 4 giorni - Infortuni tra i banchi
--
Un crollo ogni 4 giorni
I dati del Rapporto di Cittadinanzattiva
Ogni 4 giorni avviene un crollo in qualche edificio scolastico in Italia. Solo una scuola in venti è in grado di resistere a un terremoto, tre su quattro sono senza agibilità statica. I dati sono stati presentati nella Giornata per la sicurezza nelle scuole nel rapporto di Cittadinanzattiva. Crescono gli interventi di Comuni e Province per la manutenzione delle scuole, ma resta ampio il divario nelle diverse realtà regionali.
* * * * *
Infortuni tra i banchi
Dati poco confortanti relativi a studenti e docenti
Nel 2017 sono state 75.292 le denunce di infortunio presentate dagli studenti delle scuole pubbliche statali. Il numero maggiore (24.895) si concentra nelle regioni del Nord-Ovest, seguite dal Nord-Est (20.220), Centro (12.471), Sud (12.445) e Isole (5.261). Incremento anche negli infortuni denunciati dagli insegnanti: nel 2017 sono state sporte 13.69 denunce (+2,9%) rispetto ai 12 mesi precedenti. Gli infortuni occorsi ai docenti donne sono in aumento del 2,5% rispetto al 2016; sensibilità l’innalzamento anche tra i maschi con un aumento pari al 5,6 per cento.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03752-docenti-irc

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-26/11/2018-06:00
-

Docenti di religione, pensionamenti a settembre

--
Le istruzioni Miur valgono anche per gli IRC
--
Gli insegnanti di religione, gli altri docenti, il personale educativo e i diversi operatori della scuola devono presentare le nuove domande di cessazione del servizio entro il 12 dicembre, in modo da poter riscuotere l’assegno di vecchiaia a partire dal 1° settembre 2019.
La scadenza vale, oltre per le cessazioni per dimissioni volontarie anche per le richieste di permanenza in servizio o per poter raggiungere il minimo di venti anni di contribuzione, oppure per revocare una domanda già avviata.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03753-pagamenti-piu-rapidi

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-26/11/2018-06:00
-

Pagamenti più rapidi

--
Il Senato accelera le fatture della P.a.
--
Tagliare i tempi di tutti i passaggi burocratici che finora hanno ostacolato il pagamento tempestivo nella Pubblica amministrazione. L’emendamento votato di recente al Senato prevede che i certificati di pagamento vengano rilasciati entro un massimo di sette giorni dallo stato di avanzamento lavori. Per il pagamento ci saranno trenta giorni, derogabili solo in casi oggettivamente giustificati dalle circostanze.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03739-mobilita

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-24/11/2018-06:00
-

Mobilità per l'anno prossimo

--
Mercoledì nuovo incontro al Miur
--

Si svolgerà mercoledì prossimo un nuovo incontro, il quarto della serie, sulla mobilità. Nel corso del terzo incontro sono state elencate dalle OO.SS. alcune questioni che dovranno essere oggetto di approfondimento e discussione al fine di approntare le migliori soluzioni.
In particolare:
- quota dei posti da destinare all'accantonamento per le assunzioni in ruolo e conseguente quota per la mobilità interprovinciale e professionale;
- attribuzione della titolarità di scuola prima dei movimenti a tutto il personale con incarico triennale e ripristino del codice di provincia per il personale in esubero sulla provincia - trattamento del personale in esubero a livello nazionale;
- accantonamento delle sedi assegnate ai docenti FIT e dei posti prenotati per i FIT le cui graduatorie saranno pubblicate entro il 31/12/18;
- mobilità nei licei musicali;
- scuole carcerarie;
- tabelle di valutazione dei titoli valutando l'opportunità di uniformare le stesse tabelle per i movimenti a domanda con quelli d'ufficio.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03740-formazione-docenti

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-24/11/2018-06:00
-

Formazione docenti neo-assunti

--
Piattaforma online aperta dal 26 novembre
--

È prevista per il 26 novembre prossimo l’apertura dell’ambiente online INDIRE di supporto alla formazione per docenti neoassunti in ruolo, con passaggio di ruolo e inseriti in III anno FIT nell’anno scolastico 2018/2019.
Leggendo la testata online La Tecnica della Scuola apprendiamo che l’U.S.R. per il Piemonte 
ha riepilogato le principali novità di quest’anno.
Innanzitutto, sarà previsto un portfolio personalizzato per i “docenti neo-assunti e con passaggio di ruolo” e uno per i “docenti FIT”:
- per i docenti neo-assunti e con passaggio di ruolo il portfolio  la struttura non cambia, ma ci saranno alcune modifiche ad alcune sezioni: in particolare la progettazione e documentazione relativa alla sezione “Attività Didattica” è richiesta una sola volta durante il percorso anziché due come nelle passate edizioni;
- per i docenti inseriti in III anno FIT il portfolio personalizzato supporta la generazione della documentazione sulle seguenti attività: curriculum formativo, bilancio iniziale delle competenze, progettazione didattica annuale, progetto di ricerca-azione, bilancio finale delle competenze, bisogni formativi futuri.
Saranno inoltre disponibili contenuti online in auto-formazione sui 17 Goal dell’Agenda 2030, da utilizzare anche come supporto ai laboratori formativi territoriali sul tema, così come un’ampia offerta nella sezione Toolkit, rivolta a docenti, tutor e referenti.

L’assistenza agli utenti è gestita esclusivamente online, tramite l’apposito canale di “Supporto” cui si accede dalla Homepage della piattaforma stessa: “FAQ – Risposte alle domande più frequenti” e servizio online “Richiedi assistenza”.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03741-famiglie-informate

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-24/11/2018-06:00
-

Le famiglie vanno informate anche sulle attività extracurriculari

--

Circolare Miur già trasmessa alle scuole 

--

«Tutte le attività didattiche inserite nel Piano triennale dell’offerta formativa, anche aggiunte in corso d’anno, devono essere portate tempestivamente a conoscenza delle famiglie o degli studenti se maggiorenni».

È quanto prevede, tra le altre cose, una circolare trasmessa dal Miur alle scuole, nella quale si precisa che «ciò vale, in particolare, per quelle attività che prevedano l’acquisizione di obiettivi di apprendimento ulteriori rispetto a quelli di cui alle indicazioni nazionali di riferimento. Ciò dovrebbe avvenire al più tardi al momento dell’iscrizione a scuola ma è comunque necessario che si provveda con un congruo anticipo rispetto all’inizio di ciascuna attività. Al fine del consenso – raccomanda il Miur – è necessario che l’informazione alle famiglie sia esausta e tempestiva». [Fonte: Il Sole 24 Ore]

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03742-nuovo-regolamento-contabile

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-24/11/2018-06:00
-

Nuovo Regolamento contabile

--
Le scadenze disposte dal Miur - Attese le date della Sicilia
--
Il nuovo Regolamento contabile predisposto dal Miur fissa l’approvazione del programma annuale proposto dalla Giunta esecutiva al Consiglio e inviato ai revisori dei conti entro il 28 febbraio e deliberato entro il 15 marzo. A breve il Miur predisporrà una circolare applicativa, fornirà un manuale sugli acquisti, la modulistica e un modello per la convenzione di cassa.
E la Sicilia, come sempre in ritardo, dopo il plof sulla proroga arrivata tardissima, adesso i Ds siciliani attendono le decisioni dell’Assessorato per le date regionali, sperando che qualcuno lo ricordi nelle sedi opportune e ne faccia tempestivo sollecito.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03730-giornata-contro-violenza

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-23/11/2018-06:00
-

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

--
25 novembre: risoluzione 54/134/1999 delle Nazioni Unite
--
L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre 1999, ha designato il 25 novembre come “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03731-iniziative-formative

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-23/11/2018-06:00
-

Fondi per iniziative formative

--
Il 28 novembre incontro per la formazione del personale docente, educativo e ATA
e per il contratto area dirigenziale
--
Il Mur ha disposto la ripartizione dei fondi per le iniziative formative relative alla III annualità del Piano nazionale di formazione docenti, nonché per la formazione docenti neoassunti a.s. 2018/2019 e la formazione sui temi dell’inclusione a.s. 2018/2019. Si tratta di 16,7 mln messi a disposizione delle scuole che fanno seguito al provvedimento da 8,2 mln già firmato lo scorso 23 luglio.
Giorno 28 novembre prossimo incontro per procedere alla ricognizione dei fondi disponibili per la formazione del personale docente, educativo e ATA con particolare riferimento a quelli necessari a far ripartire le posizioni economiche del personale ATA e nuovo incontro per il contratto dell’area dirigenziale istruzione e ricerca per il triennio 2016/2018.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03732-mala-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-23/11/2018-06:00
-

La nostra mala scuola

--
Ragazzino disabile insultato e deriso in classe
--
Insultato e deriso con il video pubblico su un social da una compagna di classe. Vittima uno studente disabile frequentante una scuola superiore di Pontedera, in provincia di Pisa. La vicenda riguarda 4 studenti della classe frequentata dal disabile che avrebbero insultato l’alunno mentre la studentessa girava il video online. A mostrare il video è stata la mamma dell’alunno disabile agli insegnanti e al dirigente scolastico e da qui il caso. Il video è stato subito rimosso, l’istituto ha preso provvedimenti disciplinari contro i ragazzi e la studentessa è stata sospesa per due settimane.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03720-corsi-sostegno

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-22/11/2018-06:00
-

In arrivo i corsi di sostegno nella scuola

--
14mila nel 2019, i restanti divisi in due anni
--
Sono in arrivo i corsi per il sostegno nella scuola: il Miur assicura che partiranno entro il 2019. I posti disponibili dovrebbero essere 40.000, da suddividere in tre anni, però per conoscere i dettagli è necessario aspettare la legge di Bilancio.
Al momento, e salvo modifiche nella legge di Bilancio, i requisiti indicati sono i seguenti:
- abilitazione specifica all’insegnamento
- laurea più 24 CFU in discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.
Rispetto al passato, ciò che cambia è la possibilità di accedere con la sola laurea + i 24 CFU, oltre che con l’abilitazione.
Secondo le indicazioni del ministro Bussetti, i posti disponibili saranno 40mila in tre anni, di cui 14mila nel 2019 e gli altri successivamente. È un modo per risolvere la mancata attivazione dei corsi TFA di abilitazione.
Nel frattempo, le università cominciano a prepararsi per i corsi di sostegno, stabilendo il numero massimo di posti a disposizione e l’attivazione dei corsi.
Prevista una prova selettiva, o test di ingresso.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03721-formazione-professionale

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-22/11/2018-06:00
-

Novità per la Formazione professionale in Sicilia

--
Le nuove linee guida dei Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale
piacciono anche ai sindacati
--
Cgil, Cisl e Uil si sono schierate a favore della decisione presa dalla giunta regionale siciliana che ha dato il via libera alle nuove linee guida dei Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.
Secondo i sindacati, questa nuova formulazione potrà contribuire a salvare centinaia di posti di lavoro.
Graziamaria Pistorino, segretaria della Flc Cgil Sicilia, Francesca Bellia, segretaria della Cisl Scuola Sicilia e Claudio Parasporo, segretario della Uil Scuola Sicilia hanno scritto un comunicato congiunto nel quale si afferma che “La modifica delle Linee guida per la realizzazione dei Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale, fatta nei giorni scorsi dalla giunta regionale, salva centinaia di posti di lavoro. Si tratta di un intervento che sollecitiamo da mesi per sanare una contraddizione normativa, che avrebbe portato al licenziamento, da parte degli enti, dei formatori diplomati con molti anni di esperienza, compresi quelli che svolgono l’attività di sostegno“.
Nel comunicato si entra anche nel merito della normativa, spiegando alcuni dettagli importanti: “Da un lato, infatti, la legge regionale n° 10 del 2018 tutela i lavoratori dell’albo, dall’altro, invece, le Linee guida escludevano il loro utilizzo nell’ambito dei percorsi IeFP. Utilizzo, peraltro, previsto anche dalle norme nazionali“.
Secondo Pistorino, Bellia e Parasporo, “Superato quest’ultimo ostacolo ci auguriamo che, oltre l’Iefp, tutto il settore possa finalmente andare a regime in tempi rapidissimi, sia per vedere ritornare al lavoro migliaia di persone, dopo anni di inattività, sia per garantire il diritto allo studio ai ragazzi che si rivolgono all’istruzione obbligatoria attraverso il segmento della formazione professionale“.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03722-statali-malattie

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-22/11/2018-06:00
-

Gli statali si ammalano meno

--
Dati Inps su giorni di malattia e certificati
--
Calo consistente dei giorni di malattia per i lavoratori pubblici nel terzo trimestre del 2018: tra luglio e settembre i travet hanno avuto 4,4 milioni di giorni di malattia (-7,3% tendenziale) con 702.280 certificati (-3,1%) mentre i lavoratori privati registrano un aumento sia dei giorni di malattia (16,6 milioni, +4,9%) che dei certificati (quasi 2,5 milioni, +6,8%).

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03723-aran-commisione-ata

-
CERIPNEWS  NOTIZIE XVIII-22/11/2018-06:00
-

ARAN, Commissione su ordinamento professionale ATA

--

La Commissione produrrà una relazione che sarà un punto importante da cui partire
per il rinnovo del CCNL

--

Si è insediata, presso l'ARAN, la Commissione sull'ordinamento professionale personale ATA prevista dall'art. 34 del CCNL Istruzione e Ricerca del 19 aprile 2018.
La delegazione dell'ARAN , presieduta dal Dott. Mastrogiuseppe, oltre all'insediamento ha provveduto ad approfondire i compiti della Commissione ribadendo che le finalità sono di prevedere una fase istruttoria per la classificazione professionale del personale ATA in una logica di evoluzione dei profili.
Al fine di favorire un approfondimento, è stato consegnato alle OO.SS. presenti un dossier di sintesi del sistema di classificazione professionale del personale ATA  così come previsto dal CCNL in vigore con dati statistici riguardanti la distribuzione personale per profilo professionale, distribuzione per titoli di studio e distribuzione per età anagrafica.
Nel corso dell'incontro è stato più volte ribadito da parte dell'ARAN che la Commissione dovrà necessariamente tenere conto del contesto legislativo esistente in quanto il rapporto di lavoro nel pubblico prevede, anche nella regolazione della classificazione in cui si inseriscono i profili,  alcune norme richiamando in modo particolare il D.Lvo 165/01 e il D.Lvo 75/2017, art. 22  nella parte che riguarda la possibilità di riservare il 20% dei posti per la mobilità professionale con procedura selettiva.
Come metodo di lavoro si partirà dall'analisi della situazione attuale (problemi e criticità degli attuali modelli) per arrivare successivamente ad una proposta.
La Commissione, al termine del proprio lavoro a carattere istruttorio,  produrrà una relazione che sarà, si auspica, un punto importante da cui partire per il rinnovo del CCNL.

La Commissione riprenderà i propri lavori in tempi brevi.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03724-mala-scuola

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-22/11/2018-06:00
-

La nostra mala scuola

--
Arancia meccanica a Varese - Il Ds non può sospendere il docente
--

Arancia meccanica a Varese
È stato un incubo quello vissuto la scorsa settimana da un 15enne di Varese preso di mira da quattro studenti di scuola media un po’ più giovani di lui, adesso indagati dalla Procura per sequestro di persona, lesioni aggravate e altri reati.
La vicenda è avvenuta la settimana scorsa dopo la denuncia della madre del ragazzino preso di mira perché non aveva dato notizie sul vero bersaglio della banda, cioè un suo amico.
Il ragazzino sarebbe stato rinchiuso, legato ad una sedia e preso a secchaite di acqua e sapone e picchiato con una spranga di ferro sui piedi. Il ragazzino sarebbe stato anche minacciato con una mazza chiodata ed un coltello se avesse parlato dell’accaduto.
* * * * * *

Il Ds non può sospendere il docente
Il dirigente scolastico non può sospendere il docente: lo ha ribadito una sentenza pronunciata dalla Corte di Appello di Bologna, in merito ad una sospensione inflitta ingiustamente da un preside ad una docente. La sanzione di sospensione di 10 giorni, pertanto, non è applicabile.
Il dirigente scolastico, pertanto, è competente all’irrogazione diretta soltanto delle sanzioni disciplinari della censura e dell’avvertimento scritto. Pertanto per le infrazioni punibili con sanzioni più gravi, come le sospensioni, “il dirigente deve trasmettere la notizia del fatto all’ufficio per i procedimenti disciplinari istituito presso l’Ufficio scolastico regionale”.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03709-tempo-pieno

-
CERIPNEWS NOTIZIE XVIII-21/11/2018-06:00
-

Tempo pieno da potenziare? Basta battute ad effetto!

--
Affondo di Maddalena Gissi, segretaria generale della Cisl Scuola
--
Dopo la sparata sul potenziamento del tempo pieno, prontamente commentata da questa testata il 17 novembre scorso (http://www.ceripnews.it/la_nota.htm#03579-bufala-pentastellata), oggi entra nel merito della questione la segretaria generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi, con un commento degno di essere riportato integralmente.
“”” Ragionare sul tempo scuola è fondamentale, ma non lo si può fare per battute a effetto, disancorate dalla realtà dei fatti. Alcuni dati, con l’intento di contribuire a ricondurre sui giusti binari la discussione, sempre che la si voglia fare seriamente. Nell’a.s. 2017/18 le classi di scuola primaria, in Italia, erano 130.462. Di queste, adottavano il tempo pieno 43.804, cioè il 33,6% del totale. Il dato mette tutti in condizione di calcolare quale sia il fabbisogno di personale per una ipotetica generalizzazione: a spanne, per portare al tempo pieno le classi che oggi non lo adottano, e che sono oltre 86.000, servirebbero almeno 43.000 insegnanti in più, e si dovrebbe inoltre considerare il fabbisogno aggiuntivo di collaboratori scolastici - il cui organico, già oggi insufficiente, è fermo da anni - in modo da assicurare assistenza e vigilanza per un arco di tempo maggiore. Senza contare infine che il tempo pieno, per essere organizzato, richiede l’attivazione di servizi di supporto (in primis, la mensa) da parte dell’ente locale, con un impegno certamente non indifferente e del quale, ahimè, per ragioni diverse si stenta a cogliere segnali. 
Di tutto questo si tratta, ed è bene saperlo, se se ne vuole parlare a ragion veduta. Ben vengano i 2.000 insegnanti in più promessi dal Governo, ce ne sarebbe tanto bisogno già adesso, magari per decongestionare tante classi sovraffollate. Ma non si voglia far credere che bastino per dare a tutti il tempo pieno, sarebbe una battuta priva di alcuna credibilità e francamente la scuola, già troppe volte oggetto di protagonismi a colpi di spot, di questo non avverte proprio alcuna necessità
”””.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
03710-insediato-oiv