-

-

-

    CERIPNEWS ®           IN EVIDENZA

   
   
Le scadenze  
    più importanti
    e le notizie
    di maggiore 
    rilievo

    

-

-

-

-

node_2821_cspi_pronunce  

--
CERIPNEWS_IN_EVIDENZA_23_09_2017_06:00_NODE_2821
--

Dal CSPI 5 pronunce interessanti

-
Il parlamentino della scuola dà parere favorevole a condizione che vengano accolti
osservazioni e rilievi
-

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI), nelle sedute del 14 e 20 settembre 2017, ha espresso 5 pareri di particolare interesse e rilievo, individuandone le criticità, avanzando osservazioni e segnalando al Miur le modifiche da apportare:
1) Regolamento relativo alla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche,
    con modifica del D.I. n. 44/01 -
Per leggere e/o scaricare il pdf:  23-09-17-gestione-amministrativo-contabile
2) Decreto relativo allo svolgimento degli esami di Stato al termine del primo ciclo di istruzione - Per leggere
     e/o scaricare il pdf:
  23-09-17-esami-di-stato
3) Decreto concernente la certificazione delle competenze, con adozione di specifici modelli - Per leggere
     e/o scaricare il pdf:
  23-09-17-certificazione delle competenze
4) Direttiva sul Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) -  Per leggere e/o scaricare il pdf:  23-09-17-snv
5) Decreto per la continuità didattica agli alunni disabili - Per leggere e/o scaricare il pdf:  23-09-17-alunni-disabili

--

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
- - - - -
CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node_2811_fiera-didacta_italia  

--
CERIPNEWS_IN_EVIDENZA_XVII_22_09_2017_06:00_NODE_2811
--

Fiera Didacta Italia

-
Dal 27 al 29 settembre a Firenze
-

Dal 27 al 29 settembre p.v. la città di Firenze ospita, alla Fortezza da Basso, la Fiera Didacta Italia dedicata al settore dell’editoria, alle tecnologie informatiche, all’arredo, alla refezione. Ai 90 workshop in programma su temi quali l’innovazione della didattica, il CLIL, TELL, Scientix e tutte le tecniche di miglioramento dei processi educativi, si sono iscritti 4mila docenti; gli espositori nazionali ed esteri sono 150 su un’area estesa di 25mila metri quadrati.

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
- - - - -
CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node_2805_aggiornamento_anagrafe  

--
CERIPNEWS_IN_EVIDENZA_XVII_21_09_2017_06:00_NODE_2805
--

Aggiornamento Anagrafe Nazionale degli Studenti

-
Istruzioni per le operazioni coincidenti con l’avvio dell’anno scolastico //
Funzioni aperte fino al 27 ottobre p.v.
-

Il Miur con nota prot. n. 2224/2017 ha fornito istruzioni in merito alle operazioni di aggiornamento dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti coincidenti con l’avvio dell’anno scolastico per le scuole, statali e paritarie, dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado, compresi i percorsi di secondo livello, con qualche funzione  nuova relativa al Consolidamento frequenze e all’  Inserimento degli alunni che si avvalgono dell’istruzione parentale.
Per la prima funzione, le scuole hanno a disposizione un cruscotto riepilogativo delle informazioni presenti al SIDI (frequenze e dati di scrutinio) e riferite all’anno scolastico 2016/2017, per verificarne la relativa completezza e correttezza; per la seconda, è stato introdotto un nuovo stato in aggiunta a quelli di “Frequentante”, “Trasferito” e “Interruzione di frequenza”.

Le funzioni di aggiornamento dei dati sulle frequenze verranno rese disponibili sul SIDI (“Avvio anno scolastico”)  fino al 27 ottobre 2017.

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
- - - - -
CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM

La comunicazione dei dati prevede due fasi: la Fase A) da effettuare esclusivamente sul SIDI, nella quale andranno inserite le informazioni strutturali, a seconda del grado di scuola; la Fase B) nella quale le scuole comunicano i dati legati alla frequenza dell’alunno (dati anagrafici e posizione scolastica) scegliendo tra due modalità operative: 1) inserimento tramite le funzioni SIDI; 2) invio flusso da pacchetto locale di fornitore certificato.
Dopo il completamento di tutte le attività di avvio tramite la funzione “Chiusura attività di avvio”,  si passa alla gestione ordinaria dell’Anagrafe: ciascuna istituzione scolastica deve provvedere a mantenere puntualmente aggiornate le posizioni scolastiche dei propri alunni, registrando tempestivamente ogni evento (nuovi ingressi, trasferimenti, ritiri, abbandoni).
A partire dal 15 ottobre è possibile, per le scuole secondarie di I e II grado, indicare i progetti svolti dal singolo studente e le certificazioni acquisite (ad esempio certificazioni linguistiche, informatiche, ecc.) durante l’anno scolastico.
Il DS ha a disposizione un nuovo strumento, presente nel menu di Anagrafe, riepilogativo delle attività di anagrafe di propria competenza, per verificare la completezza e correttezza dei dati comunicati dalla scuola.

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node_2811_  

--
CERIPNEWS_
--

Times

-
Times
-

Times

--

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
- - - - -
CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM

-

Times

-

--

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

 

 

node_2805_formazione_oppi  

--
CERIPNEWS_IN_EVIDENZA_XVII_20_09_2017_06:00_NODE_2805
--

Formazione OPPI

-
Quattro corsi on-line organizzati dall’OPPI – Tecnologie didattiche
-

Il mondo di Google
Corso di formazione on-line dal 16/10 al 16/11/2017
-
Lim e Organizzatori grafici
Corso di formazione dal 02/10 al 15/12/2017

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

Coding – Pensiero computazionale
Corso di formazione on-line dal 02/11 al 02/12/2017
-
Tablet e Mobile learning
Corso di formazione on-line dal 02/10 al 16/2017
-
Per informazioni: OPPI, via Console Marcello, 20 – Milano – Telefono: 02/33001387 – E-Mail: oppi@oppi.it

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node_2797_appuntamenti_&_scadenze  

--
CERIPNEWS_IN_EVIDENZA_XVII_19_09_2017_06:00_NODE_2797
--

Appuntamenti & Scadenze

-
Le notizie: Problematiche ATA // Specializzazioni mediche, la prossima settimana
l'accreditamento delle Scuole
-

Problematiche ATA
Il Miur convoca i Sindacati per la mattinata di giovedì 21 settembre
Dopo le pressanti richieste unitarie il Miur ha convocato le OO.SS. per la mattinata di giovedì 21 settembre.
All’odg una serie di questioni non si poco conto, come si legge nella lettera inviata all’Ufficio del Gabinetto del Miur:
«In considerazione delle perduranti situazioni di criticità riscontrabili sul versante delle attività affidate al personale ATA, per la mancata soluzione di problematiche più volte richiamate anche in precedenti occasioni di confronto, si chiede la convocazione di un incontro con la massima urgenza al fine di individuare soluzioni idonee anche ad assicurare omogeneità di comportamenti da parte degli Uffici Periferici, a partire dal conferimento delle supplenze dalla III fascia di detto personale (scadenza dei contratti, applicazione art. 59 CCNL, ecc.)».-

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

Specializzazioni mediche, la prossima settimana
l'accreditamento delle Scuole
Venerdì, 29 settembre il bando, prova scritta nazionale il 28 novembre 2017
Pubblicato il cronoprogramma per le Scuole di specializzazione in Medicina individuato e condiviso dalla Ministra del Miur, Valeria Fedeli e dalla Ministra della Salute, Beatrice Lorenzin.
Il complesso percorso dell'accreditamento sarà concluso nella prossima settimana con l'emanazione dei decreti ministeriali della Salute, di concerto con il M
iur, di accreditamento delle strutture e con i decreti Miur di accreditamento delle Scuole.
Immediatamente dopo, verranno ripartite le 6.105 borse statali, sarà integrata l'offerta di ulteriori borse da parte delle Regioni e di altri enti e, quindi, si procederà alla pubblicazione del bando, che terrà conto delle nuove regole di concorso.

Il nuovo Regolamento, definito dal Miur prevede una prova unica nazionale con sedi d'esame accorpate su base interregionale ed una graduatoria unica nazionale.

L'avviso di pubblicazione del bando sarà in Gazzetta Ufficiale il 29 settembre prossimo. Lo stesso giorno il bando sarà pubblicato sul sito del M
iur.
La data della prova nazionale è fissata per il 28 novembre
2017.

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2785-cervelli-in-fuga  

--
CERIPNEWS_IN_EVIDENZA_XVII_18_09_2017_06:00_NODE_2785
--

Cervelli in fuga

-
L’esodo all’estero e la disoccupazione va fermato se si ha interesse al potenziale di sviluppo
e di innovazione del Paese
-

ROMA - Il fenomeno dell’emigrazione all’estero per motivi di lavoro è notevole: il 51% di chi ha spostato la residenza all’estero tra il 2008 e il 2015, ben 260mila persone, aveva un’età compresa fra i 15 e i 39 anni.
Secondo calcoli confindustriali, se si stima che allevare un figlio e dargli un’educazione completa fino a 25 anni, costa 165mila euro, è come se l’Italia, con l’emigrazione dei giovani, avesse perduto in questi anni 42,8 miliardi di euro; inoltre, nel solo 2015, la spesa sostenuta dallo Stato per la formazione dei giovani che poi hanno lasciato il Paese, è di 14 miliardi di euro, ovvero un punto di Pil!

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

Se a tanto si aggiunge la disoccupazione giovanile, allora appare necessario ridurre questa emorragia di risorse al più presto, se si ha a cura lo sviluppo e l’innovazione del Paese, anche perché una ripresa senza giovani non è una vera ripresa!
I giovani italiani che guardano all’estero sono sempre di più perché là si lavora; riscuotono un forte richiamo i laureati delle facoltà del gruppo scientifico (Matematica, Fisica, Informatica), a seguire i laureati ad indirizzo linguistico; poi gli ingegneri, i geo-biologi, gli architetti. Poco influenti, a livello occupazionale, le lauree economiche e statistiche e le lauree mediche, ma il dato minimale, appena il 2%, potrebbe essere condizionato dalla specializzazione post laurea. (c.c.)

--

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2781-area-v-richieste-oo-ss  

--
CERIPNEWS-IN-EVIDENZA-XVII-16-09-2017-06:00-NODE-2781
--

Area V, le richieste delle OO.SS ai partiti e al Governo

-
Si discute su retribuzioni, responsabilità, concorsi e organici del personale ATA
-

Sono state programmate per le prossime settimane le iniziative di FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA RUA e SNALS CONFSAL sulle complesse tematiche dell’Area V che sono state rappresentate al Governo e ad alcuni partiti politici:
- retribuzione da equiparare alla dirigenza pubblica,
- sicurezza degli edifici scolastici e responsabilità connesse dei Ds,
- eccesso di burocrazia,
- concorsi Ds e Dsga,
- organici del personale ATA.
Scontato l’interessamento di tutti, però senza confronto con il Governo e il Parlamento la situazione non si potrà sbloccare facilmente.

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

-

--

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2771-dati-miur-sulla-scuola  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//15-09-2017/06:00//NODE-2771
--

Dati Miur sulla scuola

-
A.s. 2017/2018 – Settembre 2017
-

L’Ufficio Statistica e Studi del Miur [Miur – Ufficio Statistica e Studi] ha presentato i dati relativi alle scuole statali derivanti dalle procedure di organico di fatto alla data del 4 settembre u.s. per il corrente anno 2017/2018.
-
Livello nazionale
Le Istituzioni scolastiche statali principali sedi di direttivo è 8.348, comprese le sedi sottodimensionate e 127 CPIA; le sedi scolastiche sono 41.060.
Circoli Didattici: 446
Istituti Comprensivi: 4.865
Istituti Principali di I grado: 187
Totale I ciclo: 5.498
Istituti di II ciclo e Istituzioni Educative: 2.723
Totale Istituzioni Scolastiche: 8.221
Sedi scolastiche statali: 41.060 (Infanzia: 13.398, Primaria: 15.037, I grado: 7.237, II grado: 5.388)
Alunni: 7.757.849
Alunni con disabilità: 234.658 (Infanzia: 19.571, Primaria: 83.232, I grado: 65.905, II grado: 65.950)
Classi: 370.697
-
Regione Sicilia
Istituzioni scolastiche:  850, di cui 10 CPIA
distinte come appresso:
Circoli Didattici: 92
Istituti Comprensivi: 464
Istituti Principali di I grado: 31
Totale I ciclo: 587
Istituti di II ciclo e Istituzioni Educative: 253
CPIA: 10
Totale Istituzioni Scolastiche: 850
Sedi scolastiche statali: 4.149 (Infanzia: 1.539, Primaria: 1.405, I grado: 645, II grado: 560)
Alunni: 742.297
Alunni con disabilità: 25.290 (Infanzia: 2.266, Primaria: 8.843, I grado: 7.222, II grado: 2.159)
Classi: 36.484
Per leggere e/o scaricare il pdf:  15-09-17-dati-avvio-anno-scolastico

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

-

--

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2765-richiesta-urgente-incontro  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//14-09-2017/  06:00//NODE-2765
--

Richiesta incontro urgente sulle problematiche del personale ATA

-

Lamentate perduranti situazioni di criticità sul versante delle attività affidate al personale  

-

I segretari Francesco Sinopoli (FLC CGIL), Maddalena Gissi (CISL SCUOLA), Giuseppe Turi (UIL SCUOLA RUA) e Elvira Serafini (SNALS CONFSAL) hanno chiesto un incontro urgente alla Ministra Valeria Fedeli per discutere sulle problematiche del personale ATA.
Nella lettera inviata all’Ufficio del Gabinetto del Miur si legge:
«In considerazione delle perduranti situazioni di criticità riscontrabili sul versante delle attività affidate al personale ATA, per la mancata soluzione di problematiche più volte richiamate anche in precedenti occasioni di confronto, si chiede la convocazione di un incontro con la massima urgenza al fine di individuare soluzioni idonee anche ad assicurare omogeneità di comportamenti da parte degli Uffici Periferici, a partire dal conferimento delle supplenze dalla III fascia di detto personale (scadenza dei contratti, applicazione art. 59 CCNL, ecc.)».

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

-

--

CARTA DEL DOCENTE - ACQUISTA I NOSTRI PRODOTTI EDITORIALI: LIBRI E CD-ROM 

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2757-formazione-oppi  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//13-09-2017/  06:00//NODE-2757
--

Formazione OPPI

-
“Progettare la formazione per competenze” - Milano 23-24-30 settembre 2017
-

Il Centro di formazione OPPI ( oppi@oppi.it ), ente accreditato presso il Miur, organizza un percorso formativo in presenza ed a distanza nei giorni 23, 24 e 30 settembre 2017 sul tema: “Progettare la formazione per competenze”.
Il corso, di 25 ore, è valido ai fini dell’espletamento dell’obbligo formativo. È possibile utilizzare il Bonus per la formazione.
Per informazioni/prenotazioni: OPPI,Via Console Marcello, 20 – Milano//Telefono: 02-33001387//Peo: oppi@oppi.it

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2745-primo-ciclo-valutazione  

--
CERIPNEWS // IN EVIDENZA // XVII // 12-09-2017 / / 06:00 // NODE-2745
--

Primo ciclo: nuova valutazione e programmazione degli interventi

-
Le novità, in pillole, del Decreto Legislativo n. 62/2017 // Per riflettere sulla valutazione
-

Con il corrente anno scolastico ha preso il via, per il primo ciclo di istruzione, le nuove modalità di valutazione e di certificazione delle competenze, contenute nel D. Lgs n. 62 del 13-04-2017.
In risposta di numerosi quesiti pervenuti da parte delle scuole, sintetizziamo al massimo il provvedimento:
Programmazione annuale – In forza di quanto previsto nel citato D. Lgs n. 62/2017 i consigli di interclasse/classe nel quadro della programmazione annuale redatta ad inizio dell’anno scolastico, avranno cura di predisporre “finestre didattiche” adeguatamente articolate durante tutto l’anno, allo scopo di predisporre interventi compensativi adeguati a superare/ridurre le lacune formative degli alunni, tenendo conto delle oggettive difficoltà del singolo, nel quadro di una migliore opportunità educativa tale da non lasciare nessuno indietro, come ha affermato la Ministra Valeria Fedeli rintuzzando coloro che appena pubblicato il Decreto hanno parlato di stop alle bocciature o peggio di promozioni per tutti.
Voti – I voti in decimi restano, ma sono affiancati dalla certificazione delle competenze.
Promozioni – Le non ammissioni alla classe successiva nella scuola primaria, “anche in presenza di livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione“, possono avvenire solo in casi eccezionali, comprovati da specifica motivazione e deliberati all’unanimità dai docenti contitolari. Nella scuola secondaria di primo grado, invece, sarà possibile non promuovere o non ammettere all’esame conclusivo, nei casi “di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline”, ma la decisione dovrà essere adeguatamente motivata dal consiglio di classe.
Misure compensative – Le scuole hanno l’onere di attuare in corso d’anno, a favore degli alunni con carenze in una o più materie, tutte le misure di accompagnamento possibili che aiutino a superare le lacune formative e che tengano conto dei tempi soggettivi di apprendimento, per non lasciare indietro nessuno, ed in particolar modo coloro che hanno più difficoltà.
Certificazione competenze -  Al termine della scuola primaria e del primo ciclo di istruzione sarà rilasciata la certificazione delle competenze trasversali (competenze chiave e di cittadinanza), anche al fine di favorire l’orientamento per la prosecuzione degli studi. Previsto un modello “sperimentale” che espliciterà il livello raggiunto da ogni alunno in ogni disciplina e nelle prove Invalsi (che saranno anticipate ad aprile; l’esito delle prove non influirà sul voto finale).
Comportamento – Sia nella scuola primaria che alle medie si ritorna al giudizio sintetico sul comportamento e scompare il voto in decimi; di conseguenza, anche lo sbarramento agli esami per gli alunni con valutazione insufficiente nel comportamento.
Ammissione agli esami - Per essere ammessi agli esami del 1° ciclo non serve più aver conseguito la sufficienza in tutte le materie; la non ammissione sarà possibile, solo su motivato parere del Consiglio di classe. L’obbligo di frequenza annuale è di almeno tre quarti delle lezioni. La partecipazione alla prova Invalsi costituirà requisito d’accesso agli esami.
Esami finali – La commissione esaminatrice sarà presieduta dal Ds della scuola stessa, o, in caso d’impedimento o reggenza, da un suo collaboratore delegato. Sono previste solo tre prove scritte (italiano, matematica, lingue straniere) e un colloquio.
Le modalità di articolazione e di svolgimento delle prove saranno definite con specifico decreto del Ministero; il colloquio, oltre a valutare le conoscenze descritte nelle “Indicazioni nazionali”, dovrà accertare anche l’acquisizione delle competenze di cittadinanza, di argomentazione, di risoluzione di problemi, di pensiero critico e riflessivo.
Bisogni Educativi Speciali – In presenza di alunni con BES la commissione, sulla base del piano educativo individualizzato (PEI), predisporrà, se necessario, prove differenziate che avranno valore equivalente ai fini del superamento dell’esame e del conseguimento del diploma finale.
Disturbi Specifici di Apprendimento – Gli alunni con DSA  partecipano all’esame finale sostenendo prove differenziate (con valore equivalente ai fini del superamento dell’esame e del conseguimento del diploma) coerenti con il Piano Didattico Personalizzato (PDP) predisposto nella scuola primaria dai docenti contitolari della classe e nella scuola secondaria di primo grado dal consiglio di classe.
Alunni disabili - Agli alunni con disabilità grave per i quali vengono predisposte prove differenziate, sarà rilasciato un attestato dei crediti formativi idoneo per l’iscrizione al secondo ciclo al solo fine di conseguire altro attestato.

PREPARAZIONE CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI
Il CERIP di Palermo (Viale delle Alpi, n. 65) organizza un percorso formativo in vista del prossimo bando.
Per informazioni e/o
iscrizioni:  info@ceripnews.it  - Telefono: 331-4105857
  

-

Per riflettere sulla valutazione
La testata Dirigenti News della Cisl Scuola ( n. 26 dell’11 settembre 2017) relativamente alla valutazione degli apprendimenti, in attesa del previsto DM sugli esami di Stato al termine del primo ciclo e dei modelli di certificazione, suggerisce di prestare la massima attenzione alle diposizioni del D. Lgs. n. 62/2017 ed in particolare agli articoli: art. 2 c. 2 - art. 3 c. 2 - art. 6 c. 3, in cui si legge che “l’istituzione scolastica, nell’ambito dell’autonomia didattica e organizzativa, attiva specifiche strategie per il miglioramento dei livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione”.
Questi percorsi - scrive la Testata già citata - devono essere richiamati nel PTOF, anche per evitare di offrire spazi ad eventuali contenziosi. Inoltre “le istituzioni scolastiche adottano modalità di comunicazione efficaci e trasparenti in merito alla valutazione del percorso scolastico” (art. 1 c. 5) degli allievi, attenzione più legata alla sottolineatura di elementi pedagogici che tecnico giuridici ma che comunque deve essere prevista nel PTOF.
Da ricordare anche che nel D. Lgs n. 62/2017 la valutazione del comportamento è esplicitamente riferita allo sviluppo delle competenze di cittadinanza, ha come riferimento lo Statuto delle studentesse e degli studenti, il Patto educativo di corresponsabilità e i regolamenti approvati dalle istituzioni scolastiche ed è espressa nel primo ciclo con un giudizio sintetico.
In conseguenza di quanto sopra, sarà dunque opportuno rivedere questi documenti in relazione alla rilevanza valutativa loro attribuita.
Anche il D. Lgs. n. 66/2017 relativo all’inclusione – scrive ancora Dirigenti News Cisl Scuola - richiede una particolare attenzione.  Dal 1° settembre 2017 deve essere previsto il Gruppo di lavoro  per l’inclusione (GLI) secondo le specifiche contenute nel Decreto. Il GLI è composto da docenti curricolari, docenti di sostegno e, eventualmente, da personale ATA, nonché da specialisti della Azienda Sanitaria Locale del territorio di riferimento dell'istituzione scolastica. Il gruppo è nominato e presieduto dal Dirigente scolastico. Per la definizione del Piano dell’inclusione, il GLI si avvale della consulenza e del supporto degli studenti, dei genitori e delle associazioni delle persone con disabilità maggiormente rappresentative del territorio nel campo dell'inclusione scolastica, collaborando anche con istituzioni pubbliche e private.
La Testata già citata precisa anche che in questi giorni molte scuole ricevono richieste da parte dei genitori per l’attuazione delle disposizioni sulla continuità didattica dei docenti di sostegno. Tuttavia quanto previsto all’art. 14 del D. Lgs. n. 66/2017 non può trovare attuazione sino all’emanazione del DM che modifichi il Regolamento sulle supplenze, decreto per il quale il Miur ha chiesto parere al CSPI.
Infine l’articolo suggerisce di prestare attenzione ed estrema cura a tutti gli adempimenti previsti per la sicurezza degli ambienti di lavoro, a partire dalla ricognizione dei locali dopo la chiusura estiva, sino all’aggiornamento e verifica di tutta la complessa documentazione prevista. Occorre programmare la riunione periodica con l’eventuale l’aggiornamento del DVR e prestare attenzione alla valutazione di rischi interferenziali (DUVRI) e all’attribuzione degli incarichi al personale, insieme all’emanazione delle consuete circolari organizzative sui comportamenti da adottare con particolare riferimento a situazioni delicate come l’uscita degli allievi, il controllo giornaliero delle uscite di sicurezza, la vigilanza durante il cambio dell’ora.
In relazione alla definizione del PTOF, non solo sono da prevedere le attività in materia di formazione sulla tutela della sicurezza nei posti di lavoro nell’ambito dei percorsi di alternanza, ma devono pure essere previste, sia nella scuola secondaria di primo che di secondo grado, iniziative di formazione rivolte agli studenti, per promuovere la conoscenza delle tecniche di primo soccorso anche in collaborazione con il servizio di emergenza territoriale «118» del Servizio sanitario nazionale e con il contributo delle realtà del territorio (art. 1 c. 10 legge 107/2015).

Per leggere e/o scaricare i Decreti citati nel testo:  
http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/05/16/17G00070/sg  //  http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/05/16/17G00074/sg

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2735-promozione-libro  

--
CERIPNEWS // IN EVIDENZA  // XVII // 11-09-2017 / / 06:00 // NODE-2735
--

Promozione del libro AIE #Io leggo perché

-
Iscrizione delle scuole sino al 2 ottobre prossimo
-

“ #IOLEGGOPERCHE’2017” è  una grande iniziativa culturale nazionale di promozione del libro e della lettura organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) a sostegno delle biblioteche scolastiche di tutta Italia, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT), della Rai, in collaborazione con il Miur, l’Associazione Librai Italiani Confcommercio (ALI) e l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB).
Tutte le scuole, comprese quelle dell’infanzia, da quest’anno possono iscriversi e gemellarsi (o confermare la precedente iscrizione) attraverso il sito: www.ioleggoperche.it  con una o più librerie del proprio territorio entro i 2 ottobre prossimo.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2723-consiglio-di-stato  

--
CERIPNEWS // IN EVIDENZA // XVII // 08-09-2017 / / 06:00 // NODE-2723
--

Consiglio di Stato, ok alla Carta dei diritti e doveri delle studentesse
e degli studenti in Alternanza Scuola-Lavoro

-
Prima della pubblicazione in G.U. passaggio alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,
al Ministero della Giustizia e alla Corte dei Conti per la registrazione
-

Il Consiglio di Stato ha dato l’ok alla Carta dei diritti e doveri delle studentesse e degli studenti in Alternanza Scuola-Lavoro che dovrebbe garantire il pieno rispetto dei diritti dei giovani coinvolti nei percorsi di alternanza (informazione chiara, trasparente e puntuale sulle attività che andranno a svolgere, riconoscimento degli apprendimenti conseguiti nelle fasi formative teoriche e pratiche) e a definirne i doveri (rispetto del Patto formativo e delle regole di comportamento e antinfortunistiche).
Il provvedimento adesso passerà alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per il necessario riscontro, quindi al Ministero della Giustizia per il visto del Guardasigilli e per il successivo inoltro alla Corte dei Conti per la registrazione; infine, al termine di questo iter, il provvedimento verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2711-vaccini-circolare  

--
CERIPNEWS // IN EVIDENZA // XVII // 07-09-2017 / / 06:00 // NODE-2711
--

Vaccini, circolare Miur-Salute e provvedimento del Garante

-
Sintesi degli adempimenti // La circolare Miur-Salute prot. n. 1679 e provvedimento del Garante per la Protezione dei Dati Personali n. 365 del 1° settembre 2017
-

Con circolare del 1° settembre 2017 prot. n. 1679, diramata congiuntamente da Miur e Ministero della Salute alle scuole, vengono fornite indicazioni operative per l’attuazione delle nuove disposizioni vaccinali nel corrente anno scolastico.
I genitori/tutori/affidatari dei minori da 0 a 16 anni dovranno presentare ai servizi educativi per l’infanzia, alle istituzioni del sistema nazionale di istruzione, ai centri di formazione professionale regionale e alle scuole private non paritarie, una delle seguenti tipologie di documenti:
- idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie;
- idonea documentazione comprovante l’avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale;
- idonea documentazione comprovante l’omissione o il differimento;
- copia della formale richiesta di vaccinazione alla ASL territorialmente competente.
Dal momento che il decreto-legge sui vaccini è entrato in vigore quando era già conclusa la procedura per le iscrizioni, per l’anno scolastico 2017/2018 la tempistica per la presentazione dei documenti è la seguente:
- ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia, ivi incluse quelle private non paritarie, entro l’11 settembre 2017;
- alle altre istituzioni del sistema nazionale di istruzione, ai centri di formazione professionale regionale e alle scuole private non paritarie, entro il 31 ottobre 2017.
In luogo della documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni, è possibile presentare, entro i medesimi termini, una dichiarazione sostitutiva di certificazione; in tal caso la documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni dovrà comunque essere prodotta entro il 10 marzo 2018.
Fatto salvo il termine del 10 marzo, potranno essere applicate diverse modalità di trasmissione della documentazione, tenendo conto di quanto previsto da eventuali accordi tra gli Uffici Scolastici Regionali, le Regioni e, per loro tramite, le Aziende Sanitarie Locali, nel rispetto della normativa sulla privacy.
A tal proposito con provvedimento del 1° settembre 2017 n. 365 il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha autorizzato gli istituti scolastici e i servizi educativi per l'infanzia a trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl competenti per territorio, per consentire la verifica della regolarità vaccinale, senza aggiungere oneri burocratici a famiglie e pubblica amministrazione.
Gli elenchi inviati dalle scuole potranno essere usati per l'attività di verifica delle singole posizioni e per l'avvio delle procedure previste (ad esempio la convocazione dei genitori), nonché per la pianificazione delle attività necessarie a mettere a disposizione dei genitori la documentazione prevista.
Le aziende sanitarie, di propria iniziativa,  al fine di semplificare le procedure, possono già inviare alle famiglie i certificati o altre attestazioni vaccinali per consegnarli alle scuole, senza dover aspettare che siano i genitori stessi a richiederli, nonché inviare altre comunicazioni relative agli obblighi vaccinali, anche a seguito di accordi con gli istituti scolastici.
Al momento manca un'adeguata base regolamentare che consenta il flusso inverso, ovvero la trasmissione di dati sensibili dalle Asl alle scuole. Il Garante si è detto disponibile a esaminare ogni soluzione normativa che possa eventualmente introdurre ulteriori semplificazioni.
La presentazione della documentazione costituisce requisito di accesso ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia, ivi incluse quelle private non paritarie.
Ove il genitore/tutore/affidatario non abbia presentato la documentazione richiesta entro l’11 settembre 2017 o, nell’ipotesi di previa presentazione della dichiarazione sostitutiva, entro il 10 marzo 2018, il minore non in regola con gli adempimenti vaccinali ed escluso dall’accesso ai servizi rimarrà comunque iscritto, e sarà nuovamente ammesso ai servizi in seguito della documentazione richiesta.
In relazione ai minori iscritti agli altri gradi di istruzione o ai centri di formazione professionale regionale, la mancata presentazione della documentazione nei richiamati termini non costituisce requisito di accesso, ma sarà comunque segnalata, entro i successivi dieci giorni, dal dirigente scolastico ovvero dal responsabile del centro di formazione professionale regionale all’Asl territorialmente competente che, ove non si sia già attivata per la medesima violazione, avvierà la procedura prevista per il recupero dell’inadempimento.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2703-statali-&-sanzioni  

--
CERIPNEWS // IN EVIDENZA // XVII // 06-09-2017 // 06:00 // NODE-2703
--

Statali & Sanzioni

-
Proposta Aran per le conciliazioni // Chiesto incontro urgente dei sindacati alla Madia:
mantenere gli impegni presi!
-

ROMA - La norma del 2010 per scoraggiare i ricorsi nella P.a. e facilitare l’accordo tra il dipendente, reo di comportamenti illeciti e il suo ufficio sulle sanzioni da applicare, che finora era stata solo applicata per i dirigenti dell’Amministrazione pubblica, nei prossimi mesi potrebbe essere estesa a tutti gli statali. È la proposta che l’Aran ha proposto ai sindacati, ripescando pezzi della riforma Brunetta, in vista del rinnovo del contratto del Pubblico impiego. 
Oltre allo scoglio salariale, quindi ora spunta anche quello delle sanzioni su cui occorre trovare un meccanismo di soluzione bonaria per ridurre il peso dei procedimenti disciplinari che oggi rappresentano una quota importante del contenzioso.
-
I sindacati alla Madia: mantenere gli impegni presi!
Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto un incontro urgente alla ministra della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, per verificare la reale volontà del Governo circa i contenuti dell’Accordo sottoscritto lo scorso 30 novembre.
I sindacati, in particolare, chiedono rassicurazioni in merito alle risorse da destinare al contratto, facendo salvo il bonus degli 80 euro e inserendo anche nella P.a. il welfare aziendale.
Come si ricorderà, nell’Accordo di fine novembre scorso tra sindacati e ministero s’era raggiunto un accordo per aumenti medi mensili lordi di 85 euro sul triennio 2016-2018.
-
Il ventaglio delle sanzioni va dal rimprovero al richiamo scritto, fino alla sospensione dal servizio senza stipendio; resta escluso il licenziamento su cui è intervenuta la riforma del P.i. con la norma “anti-furbetti”.
In ipotesi di accordo Aran-Sindacati, la disciplina prevista dalla legge del 2010, prevede – sempre che il dipendente l’accetti! - l’audizione nell’ambito del contraddittorio a cui segue, entro 5 giorni, la proposta di conciliazione da parte del responsabile del procedimento ed altri 5 giorni sono concessi al lavoratore per accettare o meno la sanzione.
Se si decide la via della conciliazione c’è tempo un mese per raggiungere un’intesa e, di conseguenza, la sanzione non potrà più essere impugnata. Ovviamente la multa o la sospensione che sia, non potrà essere diversa da quella prevista dalla legge. Quello che può essere concordato è la dimensione dell’ammenda.
La clausola anti-ricorsi in ogni caso rimarrebbe facoltativa, così come avviene ora; in sostanza, il dipendente che riceve la proposta dell’amministrazione di appartenenza può anche non accettarla. (c.c.)

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2599-cfu  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//05-09-2017//06:00/NODE-2599
--

Come conseguire i CFU e certificare quelli posseduti

-
In vista del prossimo concorso a cattedra, il Miur chiarisce sui crediti occorrenti per partecipare
-

Il Miur ha pubblicato una tabella riassuntiva del DM n. 616/2017 del 10-08-2017 con alcune indicazioni sulle modalità di conseguimento e certificazione dei 24 crediti formativi.
La certificazione è necessaria ai fini della partecipazione al Concorso docenti. I CFU/CFA già conseguiti nel corso degli studi universitari o AFAM, possono essere riconosciuti come validi dalle istituzioni universitarie o AFAM che rilasciano adeguata certificazione; si devono possedere almeno 6 CFU/CFA in tre dei quattro ambiti disciplinari previsti dal DM 616/2017.
Per accedere al prossimo Concorso docenti è necessario il possesso sia dei 24 crediti formativi sia dei titoli di accesso alle Classi di Concorso previsti dai DM 259/2017, DPR 19/2016, DM 22/2005, DM 39/1998.
I CFU/CFA utilizzati per l’accesso alle Classi di Concorso possono essere utilizzati anche per il raggiungimento dei 24 crediti formativi e viceversa.
Per leggere e/o scaricare il prospetto:  05-09-17-crediti

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2591-cyberbullismo  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//04-09-2017//06:00/NODE-2591
--

Modello per le segnalazioni sul cyberbullismo

-
Indicazioni del Garante per la protezione dei dati personali
-

Il Garante per la protezione dei dati personali ha predisposto un modello per la segnalazione e il reclamo in materia di cyberbullismo e un indirizzo e-mail dedicato, in caso di inadempienza o mancata individuazione del responsabile del sito internet o social media su cui sono stati pubblicati contenuti lesivi di minori.
Ne dà notizia la testata Notizie della Scuola (
http://www.notiziedellascuola.it/news/2017/settembre/cyberbullismo-come-inviare-le-segnalazioni ) precisando che la recente legge n. 71/2017 prevede che ciascun minore ultraquattordicenne, nonché ciascun genitore o soggetto esercente la responsabilità del minore un atto di cyberbullismo, può inoltrare al titolare del trattamento o al gestore del sito internet o del social media un'istanza per l'oscuramento, la rimozione o il blocco di qualsiasi altro dato personale del minore, diffuso nella rete internet, previa conservazione dei dati originali.
Qualora, entro le quarantotto ore successive, il soggetto responsabile non abbia  provveduto all'oscuramento, alla rimozione o al blocco richiesto, o comunque nel caso in cui non sia possibile identificare il titolare del trattamento o il gestore del sito internet o del social media, l'interessato può rivolgere analoga richiesta al Garante per la protezione dei dati personali, il quale provvede entro quarantotto ore.
Sul sito del Garante è ora disponibile una 
scheda informativa sui contenuti della legge n. 71/2017, nonché il previsto modello per la segnalazione e il reclamo, da inviare all’indirizzo e-mail cyberbullismo@gpdp.it.
Il 
modello presenta una sezione in cui inserire i dati anagrafici, quindi la segnalazione dell'episodio di cyberbullismo, relativamente alla quale è possibile scegliere tra i seguenti comportamenti: pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d’identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati, ovvero diffusione di contenuti on line allo scopo intenzionale e predominante di isolare il minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo.
Segue l’indicazione del sito internet, social media o altro indirizzo web, sui cui è avvenuta la diffusione di contenuti lesivi, con la possibilità di allegare documenti (ad es. immagini, video, screenshot, etc.) e inserire una sintetica descrizione dei fatti.
Il modello richiede infine di specificare se il soggetto responsabile del sito internet non abbia provveduto all'oscuramento, rimozione o blocco, oppure non sia stato possibile identificare il suddetto responsabile, e se sia stata presentata o meno denuncia/querela per i fatti descritti.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -

-

-

node-2572-scontro-sui-vaccini  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//02-09-2017//06:00/NODE-2572
--

Scontro sui vaccini

-
Veneto, Lombardia e Puglia contro il provvedimento
-

Le regioni Veneto e Lombardia contro la legge Lorenzin, sia pure con motivazioni diverse; il governatore Emiliano (Puglia) annuncia il sostegno ai genitori free-vax che faranno ricorso!
Come abbiamo anticipato nell’edizione del 31 agosto scorso (leggi:
http://www.ceripnews.it/notizie.htm#node-2566-sicilia-vaccinazioni ) le regioni Veneto e Lombardia attaccano la legge Lorenzin, sia pure con motivazioni diverse.
Il governatore veneto Luca Zaia, argomentando che la sua Regione è al top per le vaccinazioni e pertanto rifiuta l’obbligo, dato che a suo dire doveva esserci solo un “invito motivazionale”, ha fatto ricorso alla Corte Costituzionale ravvisando, pertanto, l’illegittimità della legge.
Il governatore lombardo, Roberto Maroni, invece, ha dato una diversa interpretazione legislativa alle scadenze di legge ed ha disposto la dilazione dei tempi consentiti alle famiglie per regolarizzare le vaccinazioni per i minori da 0 a 6 anni. Scontata la reazione della ministra Valeria Fedeli, secondo cui la Regione è fuori legge!
In questa complessa situazione nordista, ben etichettata politicamente, s’inserisce il presidente della Puglia, Michele Emiliano, che ha annunciato il sostegno della Regione ai genitori free-vax che faranno ricorso!
Strana presa di posizione per il magistrato-governatore Emiliano, come la mettiamo con le scelte del Pd ed i ministri del governo Gentiloni?

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

node-2568-moody's-scommette  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//01-09-2017//06:00/NODE-2568
--

Moody’s scommette sull’Italia, che però resta ancora al palo!

-
Salgono Germania, Francia, Italia, Giappone e Corea del Sud; scendono gli Usa
-

Le previsioni dell’agenzia di rating Moody’s che ha rialzato le stime della crescita del Pil dell’Italia fissando l’asticella all’1,3% contro lo 0,8 e l’1% stimato in precedenza per l’anno corrente, come pure lo stesso tasso di crescita previsto anche per l’anno prossimo devono fare riflettere, se si confrontano i dati della media Ue (2,1 nel 2017 e 1,9 nel 2018) e di Germania (2,2 nel 2017 e 2,0 nel 2018) e Francia (1,6 nel 2017 e 1,6 nel 2018).
La visione positiva dell’Agenzia riguarda, oltre ai paesi già citati, riguarda anche Giappone e Corea del Sud. In discesa la stima degli Usa anche per i potenziali conflitti nella penisola di Corea, in Medio Oriente e nel mare cinese meridionale e la virata protezionistica propugnata dal presidente Trump. A tutto ciò va aggiunta anche la variabile della volatitilità nei mercati finanziari derivante da cambiamenti improvvisi delle aspettative riguardanti le strette monetarie in corso e all’orizzonte.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

 

   In caso di riproduzione 
    totale o parziale dell'Agenzia, 
    è obbligatorio citare la fonte

® CERIPNEWS  è un dominio 
        registrato (Italian Network 
        Information Center)

  Testata registrata presso 
     il Tribunale di Palermo 
    il  26/10/2001 al n° 23/2001