-

-

-

CERIPNEWS ®   
Gli eventi scolastici più rilevanti pubblicati nella Testata
ARCHIVIO PRIMO PIANO

- -
- -

-

-

-

-
-
04549-veneto-questione-autonomia

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-31/12/2018-06:00
-

Il Veneto e la questione autonomia

--
Si apre il caso degli insegnanti con in ballo 2,7 mld di euro per trasferirli
--
Sull’autonomia del Veneto si apre la questione della scuola. Ossia: il Veneto otterrà dallo Stato solo le competenze relative all’istruzione o anche il trasferimento del personale, cioè insegnanti, bidelli e impiegati?
L’interrogativo non di poco conto: il capitolo istruzione per il Veneto pesa ben 2,7 miliardi di euro, mentre tutte le altre materie addizionali fanno più di 218 milioni. I calcoli arrivano dal Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) che tira in ballo la questione se alla Regione Veneto lo Stato trasferirà o meno tutto il personale della scuola o meno e si chiede quale sia la posizione del governatore Luca Zaia e quella del ministro Erika Stefani che finora non si sono sbilanciati, anche se è giunto il momento di farlo dato che entro il 15 febbraio l’Intesa dovrebbe essere firmata dal presidente Giuseppe Conte.

-

--

PREPARATI CON NOI:  Concorso straordinario scuola infanzia e primaria  /  Prova orale Concorso per Dirigenti scolastici  /  Concorso Direttore dei servizi generali e amministrativi  /  Per informazioni: CERIP – Viale delle Alpi, 65 – 90144 Palermo – Telefono: 3314105857  /   E-mail: info@ceripnews.it nbonacasa@ceripnews.it
.
CARTA DEL DOCENTE Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom
.
Per ricevere la
RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04539-educazione-cittadinanza

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-29/12/2018-06:00
-

Educazione alla cittadinanza

--
Raccolte 55mila firme
--
Raccolte 55mila firme adesso la proposta di legge per introdurre l’educazione alla cittadinanza come materia nelle scuole può essere depositata.
Lo ha detto il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, annunciando che la proposta di legge dei sindaci ha compiuto il suo cammino e nei primi giorni del 2019 verrà depositata.
È un grande risultato collettivo: la prima spinta è arrivata dalla buona volontà dei sindaci e di tutti gli amministratori che si sono dati da fare; ma fondamentale è stato l’entusiasmo di categorie – editori dei giornali, professori, studenti, prima di tutto – e naturalmente dei cittadini che hanno fatto propria la campagna e hanno firmato da ogni angolo d’Italia, ha sottolineato Decaro.
Attraverso l’educazione alla cittadinanza – ha continuato il rappresentante dei sindaci – crediamo si possa formare una migliore coscienza civile nei cittadini di domani.
La bozza di legge prevede l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione alla cittadinanza con voto autonomo e ove non si optasse per l’introduzione di una nuova ora ai quadri orari, comporterà la rimodulazione degli orari delle discipline storico-filosofico-giuridiche.
Nel corso degli anni dovrà comprendere tra l’altro lo studio della Costituzione e di elementi di educazione civica, delle Istituzioni dello Stato italiano e dell’Unione europea, ma anche i diritti umani, l’educazione digitale, l’ambiente, elementi fondamentali di diritto e di educazione alla legalità.

-

--

PREPARATI CON NOI:  Concorso straordinario scuola infanzia e primaria  /  Prova orale Concorso per Dirigenti scolastici  /  Concorso Direttore dei servizi generali e amministrativi  /  Per informazioni: CERIP – Viale delle Alpi, 65 – 90144 Palermo – Telefono: 3314105857  /   E-mail: info@ceripnews.it nbonacasa@ceripnews.it
.
CARTA DEL DOCENTE Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom
.
Per ricevere la
RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04529-manovra-sbagliata

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-28/12/2018-06:00
-

Manovra sbagliata, miope, recessiva

--
Cgil, Cisl e Uil sono pronte alla mobilitazione unitaria che culminerà  con una grande  manifestazione nazionale a gennaio
--
 Una Legge di Bilancio sbagliata, miope, recessiva, che taglia ulteriormente su crescita e sviluppo, lavoro e pensioni, coesione e investimenti produttivi, negando al Paese, e in particolare alle sue aree più deboli, una prospettiva di rilancio economico e sociale . Per rispondere ad una impostazione di politica economica  assolutamente sbagliata e che non recepisce le richieste della piattaforma unitaria Cgil, Cisl e Uil sono pronte alla mobilitazione unitaria che culminerà con una grande  manifestazioni nazionale a gennaio 2019.
È il duro giudizio che Cgil, Cisl e Uil esprimono in una nota unitaria sul Maxiemendamento approvato con voto di fiducia al Senato e che aggiungono per le modalità della sua approvazione, rappresenta una grave lesione alla democrazia parlamentare.
Nel testo approvato da Palazzo Madama non c’è il minimo sforzo per intercettare le urgenti e profonde necessità espresse dai territori, dal lavoro, dalle categorie più deboli.
Di fronte alle enormi difficoltà dei lavoratori, dei pensionati, dei disoccupati, dei giovani, si risponde con la logica assurda e incoerente delle spese correnti e dei tagli al capitale produttivo. Le risorse per gli investimenti - già limitate - sono drasticamente ridotte, bloccando così gli interventi in infrastrutture materiali e sociali – a partire da sanità e istruzione -  necessaria leva per la creazione di lavoro, la crescita e la coesione sociale territoriale. Si fa cassa con il taglio dell’adeguamento all’inflazione per le pensioni sopra i 1.522 euro lordi al mese, il blocco delle assunzioni nella PA fino a novembre e le risorse –insufficienti- per il rinnovo dei contratti pubblici. Nessuna risposta sugli ammortizzatori e neppure sul versante fiscale per lavoratori e pensionati dove invece si sceglie di introdurre la flat tax e nuovi condoni. Una legge di bilancio che colloca per il 2020 e 2021 sulle spalle degli italiani un debito di oltre 50 miliardi  in virtù delle clausole di salvaguardia, vincolando così anche per il futuro qualunque spazio per interventi espansivi che facciano ripartire il Paese.
Un andamento che non risparmia, ma anzi infierisce di più sulle aree deboli del Mezzogiorno, come dimostra il drammatico ridimensionamento del cofinanziamento europeo per la convergenza territoriale.
Quella voluta dal Governo è una Manovra che non qualifica la spesa, e umilia economia reale e competitività, schiaccia la centralità della buona occupazione e del lavoro nelle dinamiche di crescita e di coesione nazionale.
Lasciare che la politica economica italiana sia ridotta a questo significa condannare il Paese al declino e alla definitiva rottura del suo tessuto sociale e produttivo.
Cgil, Cisl e Uil non possono che condannare questo andamento ed esprimere il più forte dissenso a tale politica economica. Per questo il sindacato confederale, oggi unito in un fronte compatto di proposta sulla base di una piattaforma programmatica condivisa e sostenuta da decine di migliaia di lavoratori e pensionati annuncia l’apertura di una stagione di mobilitazione e di lotta  nelle  categorie e sui territori che culminerà  con una grande  manifestazione nazionale unitaria a gennaio.

-

--

PREPARATI CON NOI:  Concorso straordinario scuola infanzia e primaria  /  Prova orale Concorso per Dirigenti scolastici  /  Concorso Direttore dei servizi generali e amministrativi  /  Per informazioni: CERIP – Viale delle Alpi, 65 – 90144 Palermo – Telefono: 3314105857  /   E-mail: info@ceripnews.it nbonacasa@ceripnews.it
.
CARTA DEL DOCENTE Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom
.
Per ricevere la
RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04519-digitalizziamo-editoria-scolastica

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-27/12/2018-06:00
-

Digitalizziamo l’editoria scolastica

--
Proposta di legge per modernizzare l’editoria, opinabile il risparmio per le famiglie
--
La digitalizzazione dell’intera editoria scolastica è la proposta avanzata da Federico Mollicone, deputato FdI e capogruppo in commissione Cultura della Camera. Se la proposta dovesse andare in porto i volumi cartacei sarebbero tutti sostituiti da versione scaricabili via Internet con evidente risparmio per le famiglie, sempre che i costi per l'inevitabile stampa in proprio, fra carta, inchiostri e/o toner a colori, non siano eguali o superiori al costo del volume cartaceo.

-

--

PREPARATI CON NOI
Concorso straordinario scuola infanzia e primaria
Prova orale Concorso per Dirigenti scolastici
Concorso Direttore dei servizi generali e amministrativi
Per informazioni: CERIP – Viale delle Alpi, 65 – 90144 Palermo – Tel. 3314105857
E-mail: info@ceripnews.it nbonacasa@ceripnews.it
.
CARTA DEL DOCENTE Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom
.
Per ricevere la
RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04009-atto-di-indirizzo

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-24/12/2018-06:00
-

Atto di indirizzo politico del Miur

--
Le 11 priorità individuate dal Ministro Bussetti
--
Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha firmato l’Atto di indirizzo politico del suo ministero per l’anno 2019.
Ecco le 11 priorità individuate dal Ministro Marco Bussetti:
- Edilizia scolastica.
- Inclusione scolastica e contrasto alla dispersione scolastica.
- Ampliamento dei percorsi formativi ITS e ridefinizione dell’alternanza scuola-lavoro.
- Revisione e miglioramento del sistema di reclutamento e formazione del personale della scuola di ogni ordine e grado.
- Attività sportive scolastiche.
- Politiche per garantire e accrescere il diritto allo studio.
- Valorizzazione della formazione superiore e della ricerca, con particolare riferimento al capitale umano.
- Internazionalizzazione della formazione superiore e della ricerca.
- Valorizzazione del sistema di valutazione nazionale: studenti, scuole, docenti, dirigenti scolastici.
- Prevenzione della corruzione e trasparenza.
- Attuazione delle politiche di coesione e dei programmi comunitari nel settore istruzione.

-

--

PREPARATI CON NOI
Concorso straordinario scuola infanzia e primaria
Prova orale Concorso per Dirigenti scolastici
Concorso Direttore dei servizi generali e amministrativi
Per informazioni: CERIP – Viale delle Alpi, 65 – 90144 Palermo – Tel. 3314105857
E-mail: info@ceripnews.it nbonacasa@ceripnews.it
.
CARTA DEL DOCENTE Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom
.
Per ricevere la
RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04089-regioni-sud-allarme

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-22/12/2018-06:00
-

Le Regioni del Sud in allarme

--
Manovra: 1,65 miliardi di tagli programmati
--
Le Regioni del Sud sono in allarme dopo aver letto la tabella sugli impatti finanziari della Manovra: per il 2019, infatti, 800 milioni di coperture vengono “recuperati da una riprogrammazione del Fondo sviluppo e coesione (Fsc)” e altre 850 dalla “rimodulazione del cofinanziamento nazionale dei fondi europei”. In tutto si tratta di 1,65 miliardi di euro ai quali vanno aggiunti 950 milioni già tagliati ad ottobre del cofinanziamento nazionale dei fondi Ue.
In sostanza questa quota di copertura della Manovra riduce i trasferimenti alle Regioni e a programma nazionali cofinanziati con le risorse dei fondi europei, risorse che avrebbero dovuto essere destinati agli investimenti strutturali.

-

--

PREPARATI CON NOI
Concorso straordinario scuola infanzia e primaria
Prova orale Concorso per Dirigenti scolastici
Concorso Direttore dei servizi generali e amministrativi
Per informazioni: CERIP – Viale delle Alpi, 65 – 90144 Palermo – Tel. 3314105857
E-mail: info@ceripnews.it nbonacasa@ceripnews.it
.
CARTA DEL DOCENTE Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom
.
Per ricevere la
RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04069-aeroplanini-pentstellaati

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO  XVIII-21/12/2018-06:00
-

Gli aeroplanini pentastellati

--
Fa scalpore il voltafaccia del M5S
--
Negando ogni affermazione vecchia e più recente da campagna elettorale, adesso gli F35 piacciono al M5S e il sottosegretario pentastellato Tofalo è arrivato ad affermare che non possiamo rinunciare a una grande capacità aerea della nostra Aeronautica militare che ci mette avanti rispetto ad altri Paesi.
Giusto per riflettere, va detto che ogni aereo costa 100 milioni, per non parlare delle spese proibitive della manutenzione e che l’Italia ha ordinato 90 F35 (ne acquistati 26) con un costo finale pari a 14 miliardi di euro.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04059-giovani-disuccupati

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-20/12/2018-06:00
-

Giovani e disoccupati al Sud

--
Quota alta di Neet in Campania, Calabria e Sicilia
--
Al Sud solo un giovane su quattro ha un lavoro, un indicatore di povertà che risulta notevole rispetto al resto del Paese e che sfiora il 30%, con una quota alta di Neet concentrata da Campania, Calabria e Sicilia.
Allarmante anche i dato sulle migrazioni che l’ultimo Rapporto Svimez del biennio 2016-2017 stima il 146mila abilitanti del Mezzogiorno che hanno lasciato il Sud, ad eccezione della Sardegna.
Se non ci sarà una inversione di rotta, mentre il Governo continua ad investire al Nord, secondo Svimez, entro il 2050 il Mezzogiorno potrebbe perdere 5milioni di abitanti determinando una vera e propria desertificazione demografica.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04029-giovanni-italiani-mammoni

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-19/12/2018-06:00
-

I giovani italiani sono mammoni

--
Due giovani italiani su tre vivono ancora con i genitori
--

Per ragioni sociali o economiche il 66,4% dei ragazzi tra i 18 e i 34 anni stano a casa con mamma e papà, contro una media europea che si attesta attorno al 50 per cento. E’ questa la fotografia di Eurostat sulla condizioni di vita dei giovani nel nostro Paese nel confronto europeo, dove solo Grecia, Croazia e Malta fanno peggio.
Quanto all’occupazione la situazione è critica con una fascia dai 25 ai 34 anni non ancora emancipato a fronte di un buon 30% della Ue. A restare a casa con i genitori sono soprattutto i giovani maschi tra i 18 ed i 34 anni (72,7% del totale, contro il 59,8% delle femmine della stessa fascia d’età.

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-
-
04019-laureati-mal-pagati

-
CERIPNEWS PRIMO PIANO XVIII-18/12/2018-06:00
-

Laureati mal pagati

--
Perdente il confronto con alcuni Paesi della Ue
--
Secondo i dati dell’ultimo Starting Salaries Report di Willis Towers Watson i giovani italiani che affrontano il mercato del lavoro con una laurea magistrale o un dottorato, percepiscono al primo impiego uno stipendio massimo di circa € 32.637, mentre un collega tedesco può raggiungere € 54.351 l’anno, il 66% in più di un italiano; un francese € 43.325, pari a +25%; sui livelli dell’Italia s attesta la Spagna con un salario massimo di € 30.598.
I ruoli più remunerativi per il neolaureati si dimostrano quelli commerciali con uno stipendio massimo di € 33.694. [Fonte: ItaliaOggi del 17/12/2018]

-

-

CARTA DEL DOCENTE
Acquista i nostri prodotti editoriali: Libri e Cd-Rom

 

Per ricevere la RASSEGNA STAMPA di  CERIPNEWS
basta richiederla a:
INFO@CERIPNEWS.IT  

-

--

TORNA  AL SOMMARIO VAI A PRIMO PIANO VAI  A NOTIZIE VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO PRIMO PIANO VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte // Per corrispondere:  info@ceripnews // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
-

 In caso di riproduzione    
totale o parziale dell'Agenzia,     è obbligatorio citare la fonte

 CERIPNEWS ® è un dominio 
        registrato (Italian Network 
        Information Center)

  Testata registrata presso 
     il Tribunale di Palermo 
    il  26/10/2001 al n° 23/2001