-

-

-

CERIPNEWS ®   
Gli eventi scolastici più rilevanti pubblicati nella Testata
ARCHIVIO
IN EVIDENZA

- -
- -

-

-

-

node-2559-atenei-prof-non-mollano  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//31-08-2017//06:00/NODE-2559
--

Atenei, i prof non mollano

-
La Fedeli alla ricerca di 200-300 milioni per sbloccare gli scatti
-

In quasi 80 atenei italiani si registra il blocco degli esami settembrini per protestare contro il blocco degli scatti salariali, un modo piuttosto energico, che durerà fino 31 ottobre prossimo, dopo l’avallo dell’Autorità di garanzia, per farsi ascoltare giustamente dal Governo anche se parlare di “difesa della dignità” come qualcuno ha azzardato sulla stampa dei giorni scorsi, ci pare davvero esagerato perché non si tiene conto del fatto che la Ministra conosce bene a situazione e si sta dando da fare per recuperare circa 200-300 milioni di euro in legge di Bilancio per sbloccare la vicenda scatti.
Giova ricordare, tuttavia, che da anni i settori Scuola, Università, Enti di Ricerca e AFAM sono stati definanziati e non poche volte i costi per personale sono stati considerati spreco e non investimento.
Noi continuiamo ad affermare che tutto il personale della scuola dovrebbe prendere ad esempio la protesta dei prof universitari in quanto a “difesa della dignità”, dato che con salari da fame e senza contrato da 8 anni, continuano ad assicurare un servizio scolastico serio, produttivo e di qualità. Peccato solo che la categoria, atomizzata in mille rivoli sindacal-associativi, non avrà la forza e la capacità di iniziare e portare a compimento azioni di lotta tanto aspre e che fanno anche notizia.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

node-2549-province-al-collasso  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//30-08-2017//06:00/NODE-2549
--

Province al collasso, ed è sciopero

-
La protesta dei lavoratori fissata per il 6 ottobre prossimo
-

Le scuole superiori italiane, frequentate da 2 milioni e mezzo di studenti, sono al collasso per mancanza di fondi destinati alla sicurezza, alla manutenzione ed al funzionamento. Per questo motivo i sindacati hanno proclamato uno sciopero nazionale per il 6 ottobre di tutto il personale delle Province e delle Città metropolitane, con assemblee nei luoghi di lavoro che si svolgeranno dall’11 al 15 settembre p.v.
Per  Cgil, Cisl e Uil “siamo al "collasso e servono risorse " per consentire l'erogazione dei servizi fondamentali e tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, a partire dal pagamento degli stipendi". Il Governo a luglio si è impegnato ad assicurare 100 milioni in più, ma per i sindacati non sono sufficienti.
Da qui la scelta di indire lo sciopero, che sarà anticipato da assemblee nei luoghi di lavoro nella settimana tra l'11 il 15 settembre.
La partita vera, tuttavia, si giocherà alla ripresa della trattativa tra sindacati e Aran, soprattutto in ragione dei fondi destinati, la cui certezza si avrà solo con la legge di Bilancio.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

node-2538-stangata-aumenti  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//29-08-2017//06:00/NODE-2538
--

Stangata di aumenti in arrivo

-
Aumenti a raffica di libri scolastici e accessori, energia elettrica, prodotti alimentari e derivati
-

Libri scolastici, energia elettrica e prodotti alimentari e derivati saranno oggetto della stangata di settembre. Dal 1° luglio è scattato l’aumento dell’energia elettrica del 2,8% deciso dall’Authority che si rifletterà sulle prossime bollette, ma sono in aumento i libri scolastici e gli accessori ed i prodotti alimentari anche perché le gelate primaverili e la siccità estiva, secondo Coldiretti, hanno portato un danno di oltre 2 miliardi. Inoltre è andata giù la produzione del grano (-10%), dell’olio d’oliva e delle conserve. In questi giorni lo scandalo delle uova al Fribonil ha fatto la sua parte e l’eliminazione dell’olio di colza nei prodotti alimentari di vario genere ha fatto raddoppiare il prezzo del burro adesso valorizzato ed usato ampiamente nelle cotture varie.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

node-2522-università-gratis  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//28-08-2017//06:00/NODE-2522
--

Università gratis per gli studenti

-
No tax area: tetto del reddito fissato a 13mila/euro
-

L’estensione della “no tax area” per assicurare la frequenza degli studenti all’università è stata fissata fino a 13mila euro di reddito.
La “no tax area”, secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2016 è estesa ai corsi di laurea magistrali e agli studenti fino al primo anno fuori corso, oltre che per i dottorandi non beneficiari di una borsa di studio.
Ampliata anche per la platea di studenti che potrà beneficiare di sconti sulle tasse: il contributo annuale massimo dovuto sarà pari al 7% (invece dell’8%) della quota di ISEE eccedente 13mila euro per gli studenti che appartengono a un nucleo familiare il cui ISEE è compreso fra 13.001 e 30.000 euro (non più 15 mila come previsto precedentemente).
Aumenta inoltre la misura massima del contributo onnicomprensivo annuale del 50%, con un valore minimo di 200 euro per gli studenti al secondo anno fuori corso e con un ISEE inferiore a 30mila euro.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

node-2519-come-acquisire-cfu  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//26-08-2017//06:00/NODE-2519
--

Come acquisire i crediti in vista del prossimo reclutamento

-
Chiarimenti sulle modalità di acquisizione dei CFU/CFA per i laureati  //
Abilitati e/o in servizio per almeno 3 anni scolastici è esente dalla procedura
-

Come è noto, il Decreto Legislativo n. 59/2017, attuativo della Legge 107/2017 (Buona Scuola) in materia di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria, prevede che i laureati non abilitati debbano acquisire 24 crediti formativi nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e didattiche.
Con Decreto 10 agosto 2017, n. 616, il Miur ha emanato il provvedimento che illustra le modalità di acquisizione dei crediti formativi universitari o accademici (Cfu/Cfa) necessari ai laureati non abilitati all’insegnamento per poter partecipare al prossimo concorso per l’ingresso nella scuola secondaria che sarà bandito nel 2018 in base alle nuove regole previste dal già citato D.Lgs. n. 59/2017.
Nel Decreto è previsto che i candidati debbano avere nel curriculum di studi 24 crediti formativi universitari o accademici (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle materie didattiche e lo stesso Decreto indica i settori scientifico-disciplinari all’interno dei quali possono essere acquisiti i crediti, quali obiettivi formativi debbano conseguire gli studenti affinché i relativi esami siano considerati validi per il conseguimento dei crediti stessi.
Il Decreto illustra come verificare, e se necessario integrare, i propri crediti formativi. I costi da affrontare vengono fortemente calmierati, in accordo con Università e istituzioni AFAM e chi sta per conseguire la laurea potrà effettuare gli eventuali esami aggiuntivi gratuitamente, mentre chi è già laureato potrà farlo pagando al massimo 500 euro, che saranno ridotti in proporzione al reddito e al numero di crediti da conseguire.
I crediti potranno essere acquisiti solo presso Enti interni al sistema universitario o dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica ed in modalità telematica si potranno acquisire solo un massimo di 12 crediti; potranno essere riconosciuti anche i crediti conseguiti nell’ambito di Master, Dottorati di ricerca, Scuole di specializzazione.
In fase di prima attuazione il numero degli esami riconoscibili per i 24 CFU presso i diversi settori scientifico-disciplinari è stato molto ampliato. La fase transitoria prevede che il requisito del possesso dei 24 crediti non sia previsto per la partecipazione ai concorsi che riguarderanno i docenti già abilitati e coloro che, pur non essendolo, hanno comunque maturato almeno tre anni di servizio come supplenti.
Quanto alle università il grosso delle offerte formative si avrà certamente nel prossimo mese di settembre, ma è bene stare all’erta consultando il sito e cercando la pagina dedicata o entrando in contatto con le segreterie delle facoltà di proprio gradimento, dato che non è necessario che i CFU vengano conseguiti nella stessa università in cui è stato conseguito il titolo di studio.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

node-2409-allarme-supplenze-ata  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//24-08-2017//06:00/NODE-2409
--

Allarme supplenze ATA

-
Scade il 31 agosto il termine per l’aggiornamento della III fascia;
le OO.SS. chiedono una proroga, anche perché mancano anche i modelli!
-

La prossima scadenza fissata per il 31 agosto p.v. per l’aggiornamento della III fascia ATA, in assenza dei modelli di domanda che il Miur aveva promesso, ha spinto le OO.SS. Scuola a chieder formalmente il rinvio della scadenza, trattandosi di una platea stimata di circa un milione di aspiranti.
Intanto il  Miur tace: non ha convocato i sindacati per l’informativa sul decreto e non ha pubblicato il modello di domanda. Insomma tutto secondo copione, a pochi giorno ormai dall’inizio dell’anno scolastico che potrebbe far scattare le  supplenze lunghe (sono escluse le supplenze temporanee per la copertura delle maternità e delle malattie) che si stima possono  essere circa 12mila. Ma con quali graduatorie? Certamente quelle vigente l’anno scorso, è ovvio, ma resta da capire se i contratti saranno stipulati “fino alla presentazione dell’avente diritto” con cambio in corso d’anno quando ci saranno le nuove graduatorie, ovvero se si stipuleranno contratti a titolo definitivo, estendendo de iure et de facto la durata della graduatoria precedente pienamente vigente al momento della stipula del contratto. In ogni caso il contenzioso, come sempre, sarà inevitabile!

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

-

node-2398-festival  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//23-08-2017//06:00/NODE-2398
--

Festival “Le Vie dei Tesori 2017”

-
Progetti di alternanza per 630 ragazzi delle superiori
-

L’undicesima edizione del Festival “Le Vie dei Tesori” si svolgerà in Sicilia dal 15 settembre al 29 ottobre 2017. Quest’anno l’Associazione formerà 630 ragazzi delle scuole superiori in progetti di alternanza scuola-lavoro in tre delle cinque province dell’Isola in cui il Festival si svolgerà (Messina, Siracusa, Palermo).
Gli studenti saranno impegnati in attività di accoglienza e di supporto al Festival, che aprirà alla fruizione del pubblico circa 200 tesori di interesse artistico, scientifico, storico, naturalistico in cinque città siciliane: nei due weekend del 15-17 settembre e del 22-24 settembre Agrigento, Caltanissetta, Messina e Siracusa; nei cinque weekend compresi tra il 29 settembre e il 29 ottobre la città di Palermo. In tutte le cinque città del Festival si svolgeranno, nei giorni di venerdì, visite guidate su prenotazione riservate alle scuole di ogni ordine e grado.
Inoltre quest’anno si svolgerà un festival nel Festival, dedicato agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado: un Festival Kids che offrirà una serie di laboratori, esperienze ludico-creative e speciali visite didattiche, con lo scopo di avvicinare bambini e ragazzi alla conoscenza e alla tutela del patrimonio artistico culturale, oltre che ai temi dell’ambiente, della mobilità sostenibile, dell’educazione alimentare.
Il Festival Kids si svolgerà a Palermo tutti i giorni della settimana, nel periodo compreso tra il 29 settembre e il 29 ottobre, in tre gazebo allestiti in tre piazze principali della città che faranno da complemento alle aeree individuate all’interno dei siti archeologici e museali: a piazza Politeama, a piazza Bellini, a piazza Massimo. Le attività dedicate alle scuole si svolgeranno nelle mattine dei giorni feriali comprese tra il 29 settembre e il 29 ottobre, dal lunedì al venerdì, su prenotazione.
Il programma di tutte le attività sarà pubblicato sul sito
www.leviedeitesori.com . Dal 15 settembre sarà attivo il numero 091.8420219 per informazioni e prenotazioni.
Le conferenze stampa di presentazione del Festival si svolgeranno:
- a Roma, presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali il 12 settembre alle 10:30;
- a Palermo, il 19 settembre alle 11:00, in un luogo ancora da definire.

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

-

node-2389-riapertura-funzioni-sidi  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//22-08-2017//06:00/NODE-2389
--

Riapertura funzioni SIDI

-

La nota tecnica ed operativa per il corretto procedimento amministrativo di nomina
e pagamento del personale scolastico ed educativo

-

Il Miur, con Avviso pubblicato nell'area riservata del sito, comunica la riapertura delle funzioni per la comunicazione al SIDI delle immissioni in ruolo del personale scolastico. Con la nota tecnica ed operativa riportata appresso, si dettano istruzioni per il corretto svolgimento del procedimento amministrativo di nomina e pagamento del personale ATA ed educativo.
-
NOTA TECNICA
Immissioni in ruolo del personale della scuola – a. s. 2017/18-
Istruzioni tecniche per l’utilizzo delle funzioni SIDI
La presente nota fornisce le istruzioni tecniche ed operative per il corretto svolgimento del procedimento amministrativo di nomina e pagamento del personale ATA ed Educativo mediante l’ausilio delle funzioni SIDI.
I passi procedurali previsti sono i seguenti:
- le immissioni in ruolo,
- la stipula dei contratti a tempo indeterminato
- la trasmissione al MEF dei dati contrattuali  per la liquidazione delle competenze retributive .

A.      Personale ATA
1. Per le proposte di assunzione accettate, l’ufficio preposto al procedimento di assunzione (USR, Ufficio di Ambito Territoriale o scuola delegata) inserirà le informazioni concernenti l’immissione in ruolo mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Acquisire immissione in ruolo”. Con questa operazione viene assegnata la sede scolastica provvisoria. Le causali di immissione in ruolo a.s. 2017/18 disponibili per la succitata operazione sono:
M4 - Concorso per soli titoli
A supporto dell’operazione, sarà disponibile, dal percorso “Fascicolo personale scuola  - Personale Scuola - Stampe Personale Scuola - Stampe Personale di Ruolo” la prenotazione della stampa dei prospetti con le disponibilità per le nomine da conferire al personale ATA beneficiario della legge 68/1999 per l'anno scolastico 2017/18.
2. In caso di personale che rinunci ad una proposta di assunzione già accettata optando, nei casi previsti, per una diversa proposta, gli uffici competenti per la precedente nomina dovranno  annullare tempestivamente l’immissione in ruolo (mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Cancellare immissione in ruolo”), per consentire l’acquisizione della nuova immissione in ruolo.

Procedura di pagamento
Attenzione
Le  stesse operazioni di seguito indicate  andranno  effettuate anche per il personale assunto nell’a.s. 2016/17 che prende servizio nell’a.s. 2017/18.
3. A partire dal 1° settembre, accertata la presa di servizio la scuola:
- inserirà, se assenti a Sistema le informazioni necessarie per la liquidazione delle competenze mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Flussi MEF – Gestire Partita di Spesa”
- predisporrà il contratto di assunzione mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Integrazione Dati Contratto”.
4. Le parti (dirigente scolastico e dipendente) sottoscriveranno le copie cartacee del contratto.
5. La segreteria scolastica invierà copia del contratto alla competente Ragioneria Territoriale dello Stato. Lo stato verso RTS, infatti, è per tutti i contratti “Non soggetto a trattazione RTS”, indicante che il contratto non verrà trasmesso in via telematica alla Ragioneria, dovrà quindi provvedervi l’istituzione scolastica.
6. Il dirigente scolastico convaliderà il contratto ai fini della trasmissione dei relativi dati a NoiPA mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Flussi MEF – Convalidare contratti a tempo Indeterminato”.
7. Il SIDI, con le periodicità indicate da  MEF, trasmetterà a NoiPA i dati dei contratti convalidati.
Il calendario sarà consultabile al percorso SIDI  Fascicolo personale della scuola-Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo –Gestione flussi MEF-Calendario trasmissioni a SPT
8. Il MEF elaborerà i dati ricevuti; se l’elaborazione va a buon fine, disporrà la liquidazione delle competenze. Il MEF riporterà nel flusso di ritorno, per ogni record elaborato, l’indicazione “messo in pagamento” oppure “sospeso”, con l’opportuna motivazione.
9. La segreteria scolastica, mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Flussi MEF – Interrogare stato di avanzamento trasmissioni”, verificherà la presenza di contratti scartati ed esaminerà il motivo dello scarto. Se tale revisione si conclude con la rettifica di uno o più elementi del contratto, ne predisporrà una nuova versione, che sarà convalidata e i relativi dati contrattuali rettificati  saranno trasmessi da SIDI a NoiPA ai fini del pagamento.
La nuova versione del contratto , come pure un suo eventuale annullamento disposto in SIDI andranno comunicati  comunque a RTS , a cura delle istituzioni scolastiche.

Differimento presa di servizio, mancata presa di servizio, tardiva  rinuncia alla nomina
10. Nel caso di differimento della presa di servizio per cause non riconducibili alle previste tipologie di assenza( per le quali la decorrenza resta quella del 1° settembre) occorrerà che la scuola modifichi la data di decorrenza economica (applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Rettificare immissioni in ruolo”).
11. In caso di mancata presa di servizio, oppure di tardiva rinuncia alla nomina, la segreteria scolastica dovrà tempestivamente :
-
annullare l’immissione in ruolo, mediante le applicazioni di cui al precedente punto 2;
-
in caso di cessazione successiva alla presa di servizio, invece, la scuola dovrà attivare l’opportuno procedimento amministrativo e comunicarla a SIDI (applicazione “Fascicolo personale scuola – Gestione Cessazioni – Acquisire Cessazione)” con il codice corrispondente (CN02 – Revoca della nomina in ruolo; CS07 – Decadenza dall’impiego; CS15 – Licenziamento con preavviso; CS16 – Licenziamento senza preavviso).
Si ricorda che   la cessazione andrà comunicata a RTS a cura delle istituzioni scolastiche.

Sede  di servizio
12. Eventuali utilizzazioni o assegnazioni provvisorie (comunque non previste per il personale neo-assunto) dovranno essere tempestivamente acquisite dall’USR, dall’UST o dalla scuola mediante l’ applicazione SIDI “Gestione Anno Scolastico – Mobilità Organico di Fatto – Personale ATA – Gestione Sede di Servizio – Acquisizione. Questa operazione è fondamentale per tutti gli adempimenti successivi (predisposizione contratto e presa di servizio, comunicazione delle variazioni di stato giuridico e delle supplenze in sostituzione del personale assente; corretto indirizzamento delle istanze on line del personale, in modo particolare per la mobilità).

B. Personale educativo
1. Per le proposte di assunzione accettate, l’ufficio preposto al procedimento di assunzione (USR, Ufficio di Ambito Territoriale o scuola delegata) inserirà le informazioni concernenti l’immissione in ruolo mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Acquisire immissione in ruolo”. Con questa operazione viene assegnata la sede scolastica provvisoria. Le causali di immissione in ruolo a.s. 2017/18 disponibili per la succitata operazione sono:
M4 - Concorso per soli titoli
2. In caso di personale che rinunci ad una proposta di assunzione già accettata, optando, nei casi previsti, per una diversa proposta, gli uffici competenti per la precedente nomina dovranno  annullare tempestivamente l’immissione in ruolo (mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Cancellare immissione in ruolo”), per consentire l’acquisizione della nuova immissione in ruolo.

Procedura di pagamento
Attenzione
Le  stesse operazioni di seguito indicate  andranno  effettuate anche per il personale assunto nell’a.s. 2016/17 che prende servizio nell’a.s. 2017/18.
3. A partire dal 1° settembre, accertata la presa di servizio, la scuola:
- inserirà, se assenti a sistema, le informazioni necessarie per la liquidazione delle competenze mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Flussi MEF – Gestire Partita di Spesa”
- predisporrà  il contratto di assunzione mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Integrazione Dati Contratto”.
4. Le parti (dirigente scolastico e dipendente) sottoscriveranno le copie cartacee del contratto.
5. La segreteria scolastica invierà copia del contratto alla competente Ragioneria Territoriale dello Stato. Lo stato verso RTS, infatti, è per tutti i contratti “Non soggetto a trattazione RTS” indicante che il contratto non verrà trasmesso in via telematica alla Ragioneria dovrà quindi provvedevi l’istituzione scolastica
6. Il dirigente scolastico convaliderà il contratto ai fini della trasmissione dei relativi dati a NoiPA mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Flussi MEF – Convalidare contratti a tempo Indeterminato”.
7. Il SIDI, con le periodicità indicata da  MEF, trasmetterà a NoiPA i dati dei contratti convalidati.
Il calendario sarà consultabile al percorso SIDI  Fascicolo personale della scuola-Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo –Gestione flussi MEF-Calendario trasmissioni a SPT
8. Il MEF elaborerà i dati ricevuti; se l’elaborazione va a buon fine, disporrà la liquidazione delle competenze. Il MEF riporterà nel flusso di ritorno, per ogni record elaborato, l’indicazione “messo in pagamento” oppure “sospeso”, con l’opportuna motivazione.
9. La segreteria scolastica, mediante l’applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Flussi MEF – Interrogare stato di avanzamento trasmissioni”, verificherà la presenza di contratti scartati  ed esaminerà il motivo dello scarto. Se tale revisione si conclude con la rettifica di uno o più elementi del contratto, ne predisporrà una nuova versione, che sarà convalidata e i relativi dati contrattuali rettificati  saranno trasmessi da SIDI a NoiPA ai fini del pagamento.
La nuova versione del contratto , come pure un suo eventuale annullamento disposto in SIDI andranno comunicati  comunque a RTS , a cura delle istituzioni scolastiche.

Differimento presa di servizio, mancata presa di servizio, tardiva  rinuncia alla nomina
10. Nel caso di differimento della presa di servizio per cause non riconducibili alle previste tipologie di assenza( per le quali la decorrenza resta quella del 1° settembre)occorrerà che la scuola modifichi la data di decorrenza economica (applicazione SIDI “Fascicolo personale scuola – Gestione Corrente-Assunzioni e Ruolo – Gestione Assunzioni a Tempo Indeterminato – Immissioni in Ruolo – Rettificare immissioni in ruolo”).
11. In caso di mancata presa di servizio, oppure di tardiva rinuncia alla nomina, la segreteria scolastica dovrà tempestivamente:
-
annullare l’immissione in ruolo, mediante le applicazioni di cui al precedente punto 2.
-
in caso di cessazione successiva alla presa di servizio, invece, la scuola dovrà attivare l’opportuno procedimento amministrativo e comunicarla a SIDI (applicazione “Fascicolo personale scuola – Gestione Cessazioni – Acquisire Cessazione)” con il codice corrispondente (CN02 – Revoca della nomina in ruolo; CS07 – Decadenza dall’impiego; CS15 – Licenziamento con preavviso; CS16 – Licenziamento senza preavviso).
Si ricorda che   la cessazione andrà comunicata a RTS a cura delle istituzioni scolastiche.

Materiale Informativo

Per l’uso delle funzioni SIDI si prega di far riferimento , oltre che alle indicazioni fornite nella presente nota e in eventuali altre comunicazioni specifiche che potranno essere diramate successivamente, agli specifici  manuali utente disponibili :
al percorso : Procedimenti Amministrativi >– Gestione assunzioni (gestione corrente)>– Guide operative>
Gestione Assunzioni- Formalizzazione rapporto di lavoro
al percorso :Procedimenti Amministrativi > Personale Scuola > Guide operative>
Gestione Cessazione
Gestione delle competenze.

-
Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

-

node-2390-concorso-ds  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//21-08-2017//08:00/NODE-2290
--

Concorso Ds: bando pubblicato a giorni

-
Attesa per le ultime novità relative alla modalità di pre-selezione
-

La Ministra Valeria Fedeli, in una lunga intervista concessa a “Il Sole 24 Ore” pubblicata nei giorni scorsi, in cui ha parlato di tutto e di più (leggi:  http://www.ceripnews.it/notizie.htm#node-2286-lo-spazio-di-grumpy ) ha anche annunciato che il bando per il concorso a Dirigente scolastico sarà pubblicato a giorni e quindi a breve, a quanto pare, sapremo le ultime novità soprattutto in ordine alla pre-selezione.  I posti che saranno messi al bando dovrebbero essere circa 2.000, ovviamente Mef permettendo!

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

-

node-2285-contratti-pa  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//21-08-2017//06:00/NODE-2285
--

Obbligo contratti nella P.a.

-
Ammessa la stipula attraverso scrittura privata
-

I contratti con le pubbliche amministrazione, anche per forniture e cottimi, vanno sempre formulati per iscritto. Per importi non superiori a 40mila euro è ammesso lo scambio di Pec; in tutti gli altri casi è necessaria la firma elettronica qualificata o quella digitale.
Per leggere il D. Lgs. n. 50 del 18 aprile 2016, entrato in vigore il 19 aprile 2016:  http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2016-04-19&atto.codiceRedazionale=16G00062

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

-

node-2275-carta-elettronica  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//18-08-2017//06:00/NODE-2275
--

Carta elettronica ai neo immessi in ruolo

-
Il Cerip è inserito fra i fornitori accrediti al Miur per l’acquisto di libri e cd-rom
-

I docenti neo immessi in ruolo del 2017/2018 beneficeranno del bonus di 500 euro erogato dal Miur per la formazione e l’auto-aggiornamento, tramite la cosiddetta “Carta del Docente”.
La Carta del Docente è accessibile previa registrazione sulla piattaforma informatica:
http://cartadeldocente.istruzione.it/ .
Solo dopo la registrazione è possibile selezionare il repertorio degli acquisti (beni e servizi).
Il Cerip è inserito fra i fornitori accrediti al Miur per l’acquisto di libri e cd-rom.

Per ulteriori informazioni:  http://www.ceripnews.it/z_carta-del-docente.pdf 

Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -
- -
- -

-

-

-

-

node-2265-procedimenti-disciplinari  

--
CERIPNEWS//IN EVIDENZA//XVII//16-08-2017//06:00/NODE-2265
--

I procedimenti disciplinari per i pubblici dipendenti

-
Interessante pro-memoria dell’USR Lombardia sul D. Lgs n. 75/2017
-

-
L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia ha diramato al personale la circolare n.17303 del 08-08-2017 riepilogando le novità introdotte dal D.Lgs n. 75/2017 in materia di sanzioni disciplinari.

In particolare si specifica:
a) la contestazione d’addebito deve avvenire con immediatezza, o comunque non oltre 30 giorni dalla conoscenza dei fatti;
b) il dipendente è convocato per l’audizione a sua difesa con preavviso di almeno 20 giorni;
c) il procedimento disciplinare si conclude, con archiviazione o sanzione, entro 120 giorni dalla contestazione d’addebito;
d) è competente il Ds  irrogare sanzioni fino alla sospensione per 10 giorni; nei casi di infrazioni più gravi, il Ds immediatamente, e comunque entro 10 giorni, segnala all’Ufficio Competente per i Procedimenti Disciplinari i fatti rilevanti di cui abbia avuto conoscenza;
e) l’USR Lombardia, sebbene la norma non preveda la contestuale comunicazione al dipendente della trasmissione degli atti all’UCPD (comma 3 dell’articolo 55 bis vecchi testo), suggerisce tale adempimento, come indicato a suo tempo fornite dal Miur con la CM n. 88/2010;
f) l’USR Lombardia ricorda infine l’obbligo delle comunicazioni all’Ispettorato per la funzione pubblica, ai fini del monitoraggio sull’esercizio del potere disciplinare.
Per leggere e/o scaricare la circolare:  16-08-17-sanzioni
-
Carta del Docente - Acquista i ns/ prodotti editoriali: libri cartacei e cd-rom
--
--

TORNA  AL SOMMARIO VAI  A NOTIZIE VAI A LA NOTA VAI A  IN EVIDENZA
-
VAI A ARCHIVIO LA NOTA VAI  A ARCHIVIO NOTIZIE  VAI A ARCHIVIO IN EVIDENZA
-

-Stampa questa notizia solo se lo ritieni necessario (carta A4 f.to orizzontale) // Per la riproduzione totale o parziale dell'Agenzia è obbligatorio citare la fonte  //  Per corrispondere:  info@ceripnews  // nbonacasa@ceripnews.it // nbonacasa@pec.ceripnews.it


- -

-

-

-

 In caso di riproduzione    
totale o parziale dell'Agenzia,     è obbligatorio citare la fonte

® CERIPNEWS  è un dominio 
        registrato (Italian Network 
        Information Center)

  Testata registrata presso 
     il Tribunale di Palermo 
    il  26/10/2001 al n° 23/2001